Eurovision Song Constest 2018: vince Israele

Israele si aggiudica l'edizione 2018 con la cantante Netta

Si è svolto la settimana scorsa a Lisbona l’edizione 2018 dell’Eurovision Song Contest, una delle rassegne musicali più seguite d’Europa. Ad aggiudicarsi il primo premio e la possibilità di ospitare la manifestazione l’anno prossimo Israele che ha schierato Netta con Toy.


Non c’è voluto molto a far amare Toy dal pubblico, che già dopo la prima semifinale di lunedì 6 maggio aveva decretato Netta, con le sue sonorità dance-pop, una delle migliori canzoni dell‘edizione 2018 dell’Eurovision Song Contest, manifestazione musicale nata nel 1956 e che vede affrontarsi i paesi europei a suon di note. L’edizione di quest’anno dell’Eurovision, ospitata dalla città di Lisbona in Portogallo ha visto trionfare la cantante Netta con Toy che si è aggiudicata il primo posto, mentre secondo e terzo sono andati rispettivamente a Eleni Foureira con Fuego rappresentante di Cipro e Cesàr Sampson con Nobody but You che ha partecipato per l’Austria. Per quanto riguarda l’Italia, che ha schierato i vincitori di Sanremo Ermal Meta e Fabrizio Moro con Non mi Avete Fatto Niente, è riuscita ad aggiudicarsi il quinto posto.

Non sono mancati attimi concitati durante Esc2018, infatti mentre si esibiva la cantante SuRie  (rappresentante della Gran Bretagna) un uomo ha invaso il palco strappando il microfono all’artista e urlando le parole “Nazis of the UK media, we demand freedom!” (“Nazisti dei media britannici, vogliamo la libertà!”); l’intruso è stato prontamente portato via e la cantante ha ripreso regolarmente la sua performance. Gli organizzatori dell’Eurovision hanno fatto sapere di aver chiesto a SuRie di ripetere l’esibizione ma sia la cantante che lo staff hanno rifiutato affermando di essere felici ed orgogliosi di come sia andata la performance.