F1, Flavio Briatore racconta che Michael Schumacher aveva pensato di ritirarsi

F1, Flavio Briatore racconta che Michael Schumacher pensò al ritiro dopo la tragica scomparsa di Ayrton Senna nell'incidente di Imola del 1 maggio 1994

Home > Spettacolo > F1, Flavio Briatore racconta che Michael Schumacher aveva pensato di ritirarsi

F1, Flavio Briatore ha deciso di raccontare quello che Michael Schumacher aveva deciso di fare dopo la tragica scomparsa del pilota Ayrton Senna, nell’incidente di Imola del 1 maggio 1994. Michael Schumacher è considerato il pilota di maggior successo della storia della Formula 1 ma le cose potevano essere diverse. Ecco cos’è accaduto dopo quella tragedia che aveva spinto il campione a pensare al ritiro dalle gare.

A raccontare questo particolare che pochi conoscono è Flavio Briatore in un’intervista concessa al quotidiano tedesco Kolner Express. Durante l’intervista, Flavio Briatore, che allora era team principal della Benetton, ha rivelato che Michael Schumacher aveva deciso di ritirarsi e abbandonare la Formula 1.

Una decisione presa in seguito all’incidente di Ayrton Senna e che, fortunatamente, non ebbe seguito.

“La morte di Senna cambiò Michael. Pensò seriamente al ritiro dalla Formula 1 dopo quanto accaduto, ma, fortunatamente per tutti, decise di continuare”.

Ayrton-Sena

Come ben sapete, Michael Schumacher prosegui e diventò per la prima volta campione del mondo proprio alla fine di quella stagione. In seguitò, ripetete l’impresa dodici mesi più tardi con la Benetton. Il resto lo conoscete: il pilota passò alla Ferrari vincendo 5 titoli consecutivi, dal 2000 al 2004.

Michael-Schumacher

Flavio Briatore ha proseguito il suo racconto:

“Non avevamo i mezzi economici per attirare campioni affermati; l’unica strada percorribile era puntare sul talento. Tutti ridevano di noi: non piaceva il fatto che dei produttori di magliette si fossero messi alle spalle tutte le leggende dell’automobilismo. Quando videro Michael in pista e si resero conto delle sue abilità, si zittirono tutti”.

Michael-Schumacher-Flavio-Briatore

L’incidente di Ayron Senna fu una tragica fatalità: il campione brasiliano, soprannominato “Magic” ha perso la vita in un incidente trafitto alla testa dalla punta del braccetto della sospensione anteriore destra della Williams FW16-Renault.

Schumacher-Briatore-Benetton

La punta si era sganciata durante l’impatto contro il muretto del Tamburello e si era infilata nell’unico punto vulnerabile, fra la calotta del casco e la guarnizione di gomma.