francesco-benigno-foto

Francesco Benigno racconta i maltrattamenti subiti dal padre

Francesco Benigno racconta a "Vieni da me" i maltrattamenti subiti: "Mio padre mi ha riempito di botte, ho la testa piena di cicatrici"

Francesco Benigno intervistato da Caterina Balivo racconta a “Vieni da me” i maltrattamenti subiti dal padre: “Mio padre mi ha riempito di botte, ho la testa piena di cicatrici”. Una confessione dolorosa e inattesa quella fatta dall’attore siciliano che ha colto di sorpresa Caterina Balivo e l’ha fatta commuovere.

Francesco Benigno ha deciso di raccontarsi nello studio di Caterina Balivo. L’attore ha ripercorso la sua infanzia e ha parlato dei maltrattamenti subiti dal padre. Nella puntata del 24 gennaio 2020 Francesco Benigno inizia con una frase shock:

“Mio padre mi metteva le catene alle caviglie per non farmi uscire di casa”.

francesco-benigno

Poi, l’attore decide di raccontare un po’ il rapporto che aveva con la madre:

“Mia mamma è morta quando avevo 9 anni. Non sono stato molto con lei: eravamo 13 figli, io ero in collegio d’inverno e in colonia d’estate. Non tornavo a casa nemmeno per le feste di Natale. Quando avrei potuto stare di più con lei, è morta per una grave malattia”.

francesco-benigno-attore

A questo punto, il viso di Francesco Benigno si scurisce, man mano che i ricordi gli tornano on mente. L’attore siciliano prosegue:

“Sono rimasto con mio padre, analfabeta e giocatore d’azzardo. Quando vinceva, bene. Quando perdeva, erano guai. A 13 anni sono scappato di casa, un fratello è venuto a cercarmi e sono tornato. Mio padre mi ha riempito di botte, ho la testa piena di cicatrici. A 14 anni sono scappato definitivamente e per 9 anni ho dormito ovunque: sulle panchine, alla stazione, nei vagoni. Ho vissuto anche l’esperienza del carcere minorile per qualche furtarello. Poi ho incontrato una persona che mi ha accolto a casa sua, sono cresciuto in questa famiglia: per me sono fratelli e sorelle”.

francesco-benigno-foto

Un racconto pieno di dolore quello suo che ha colpito molto anche Caterina Balivo.

“Mio padre mi incatenava per non farmi uscire”.

Un orrore che Francesco Benigno ha dovuto vivere per anni, prima di scappare di casa e finire in strada. Fortunatamente, la sua vita è cambiata nel 1989 quando ha accompagnato un suo amico a fare il provino per il film “Mery per sempre”.

“Il 4 maggio 2019 è stato il trentennale dall’uscita di ‘Mery per sempre’. Il giorno del provino io accompagnavo casualmente un amico. Io ero lì in attesa che lui finisse, Marco Risi mi vide e mi chiese di fare anche io il provino. Non avevo nessuno interesse, il cinema non mi incuriosiva neanche lontanamente. Invece da lì è nata questa grande passione”.

Francesco-Benigno-fidanzata-Valentina

Poi l’amore… la sua compagna Valentina che gli è rimasto accanto nel bene e nel male.