Francesco Testi rivela i motivi della confessione di Gabriel Garko

Francesco Testi su Gabriel Garko: “Ha fatto comodo anche a lui fingere di essere etero”

Francesco Testi fa delle rivelazioni inaspettate su Gabriel Garko e il suo coming out

Francesco Testi rivela le motivazioni del silenzio di Gabriel Garko. Ultimamente le cronache rosa sono impazzite per una rivelazione scottante avvenuta nella casa del Grande Fratello Vip.

Francesco Testi rivela i motivi della confessione di Gabriel Garko
fonte google

Sì, parliamo proprio del coming out di Gabriel Garko, che ha frequentemente occupato le pagine di gossip nelle ultime settimane. La confessione è avvenuta tra le righe, quando Garko si è unito al programma per salutare la sua ex fiamma Adua Del Vesco.

fonte instagram

La domanda che tutti i fan e giornalisti si stanno facendo ormai da giorni è: come mai il noto sex symbol ha deciso di mantenere il segreto per tutti questi anni? A cercare di svelare questo mistero è Francesco Testi, collega di Garko.

Francesco Testi rivela i motivi della confessione di Gabriel Garko
fonte google

I due hanno collaborato in molte serie TV, tra cui “Baciamo le Mani” su canale. L’attore è stato intervistato da Selvaggia Lucarelli, su TPI. Riguardo alla possibilità che Gabriel sia stato costretto ad avere relazioni eterosessuali per mantenere il segreto, l’attore si è espresso senza peli sulla lingua.

fonte instagram

Ecco le sue parole: “Forse, e dico forse, ha fatto comodo anche a Garko fingere di essere altro, perché ora siamo nel 2020 e ragioniamo da progressisti, che uno sia etero o gay non ce ne frega nulla”.

fonte instagram

Secondo Testi, Gabriel Garko non avrebbe mai avuto dubbi sulla sua sessualità, che sarebbe rimasta segreta solo per una questione di convenienza mediatica. Secondo il collega un attore con la sua fama da sciupa femmine non avrebbe avuto lo stesso tipo di ascesa se avesse rivelato di essere gay sin dall’inizio.

Francesco Testi rivela i motivi della confessione di Gabriel Garko
fonte google

Casa di produzione Ares Gate

Il focus si sposta poi sull’Ares Gate, la setta tanto chiacchierata che coinvolgerebbe molti vip. Questa sarebbe nata da Ares Film, casa di produzione fondata da Alberto Tarallo e Teodosio Losito e poi fallita.

Testi ha rivelato la sua personale esperienza, raccontando di alcuni requisiti necessari e particolari:

Avere un contratto con Ares Film aveva come conditio sine qua non quella di lasciare la vecchia agenzia e di tagliare i ponti con il proprio agente, questo perché la produzione aveva una propria agenzia di riferimento”.

Francesco Testi: Nessun rapporto affettivo

Un’altra cosa particolare che viene raccontata da Francesco Testi è il divieto, che veniva fatto ai partecipanti alle produzioni di Ares Film, di avere rapporti affettivi stabili.

fonte instagram

Tutto questo veniva spiegato in modo chiaro prima della firma, creando così un accordo che si risolveva necessariamente in un prendere o lasciare. L’attore precisa di non essere mai stato costretto a nulla e che, una volta incontrato l’amore della sua vita, ha semplicemente deciso di abbandonare i suoi progetti lavorativi per dedicarsi a lei.

GF Vip, Covid: la notizia getta gli inquilini nello sconforto

Nina Moric pubblica il video di Carlos Maria Corona

Gianni Dei, morto l'attore e cantante: l'ultimo saluto di Mara Venier

GF Vip: tenero bacio tra Zorzi e Oppini. Interviene Alba Parietti

Aurora Ramazzotti cambia look: il suo nuovo taglio con il ciuffo corto e laterale

Fabrizio Corona dice la sua verità a Live Non è La D'Urso: "Nina Moric è una psicopatica"

Anna Tatangelo: di nuovo con Gigi D'Alessio per amore del figlio