Giffoni 2019: il diario del quarto giorno

Home > Spettacolo > Giffoni 2019: il diario del quarto giorno

L’aria si inizia a scaldare al Giffoni Film Festival, anche se la pioggia sembra voler minacciare l’aria di festa della cittadella, ma a riportare il sorriso ci pensa la bellissima e dolcissima Elle Fanning, terzo ospite internazionale di questo Giffoni che ha presentato in anteprima il suo nuovissimo Teen Spirit, dal 29 Agosto al cinema con Notorious Picture.

Giffoni 2019

Grande musica, pecore rapite dagli alieni e sogni coraggiosi, questo e molto altro è successo durante il quarto giorno del Giffoni Film Festival, che ha visto tra i suoi protagonista la giovanissima, bellissima ed incredibilmente brava Elle Fanning, che ha portato in anteprima nazionale il film Teen Spirit, esordio alla regia del regista Max Minghella. Premiata con l’Experience Award, la Fanning viene accolta da una bagno di folla di Giffoners provenienti da tutto il mondo.  Commossa ed emozionata, dopo aver visto il video di Welcome realizzato in suo onere, la giovane attrice dice: “Un giorno vorrei recitare con voi o per voi come registi. Che regalo questo invito!

L’attrice ventunenne, che nonostante la giovane età ha lavorato con registi del calibro di Francis Ford Coppola, Sofia Coppola e J.J. Abrams, ha rivelato di “capire la magia di un luogo in cui 6.200 jurors che arrivano da tutto il mondo hanno la possibilità di vedere dei film per la prima volta e di scoprire il cinema. Qui si può scoprire la bellezza della sala cinematografica, e liberare l’immaginazione. Questo Festival – ha aggiunto Fanning – è assolutamente straordinario perché dà a bambini e ragazzi la possibilità di confrontarsi con i loro coetanei e di farlo condividendo la magia della sala che non ha uguali e non morirà mai. Da ragazza come loro, consiglierei ai jurors, e a me stessa, di scoprire il cinema classico e i film che hanno fatto la storia della settima arte“.

Giffoni 2019

La quarta giornata del Giffoni Film Festival è stata caratterizzata anche dall’arrivo di molti, e differenti tra loro, artisti della scena musicale, a cominciare dal pianista, compositore e maestro d’orchestra Giovanni Allevi, protagonista della masterclass Music&Radio. Esattamente come tantissimi artisti, Giovanni Allevi è l’esempio di chi non si arrende, continua ad andare avanti nonostante le durissime critiche, sopratutto in merito alle sue composizione, spesso e volentieri non recepite come “innovatrici”. “Un innovatore è una persona che sente un vuoto laddove tutti sono soddisfatti”, sottolinea Allevi e prosegue raccontando un aneddoto personale: “Dopo aver studiato dieci anni pianoforte, otto di composizione, mi sedevo in un punto preciso di piazza San Babila a Milano e pensavo che c’era qualcosa che mi mancava. Vedevo i ragazzi col violino andare in conservatorio e i fighetti per un’altra strada. Mi sembrava che il mondo della musica classica fosse per sempre separato, allontanato dal nostro tempo.

Giffoni 2019

Dal mondo della composizione classica, si passa a quello della musica rap e trap assieme a Mondo Marcio e Shade, artisti molto amati tra i giovani nel panorama musicale moderno. Anche loro protagonisti della Masterclass Music &Radio, la loro introduzione viene affidata allo scrittore Paolo Giordano che li dipinge come due coetanei dalle scritture diversissime: Mondo Marcio è cattivo, ha la vera attitudine rap, è quello che non guarda in faccia nessuno; invece Shade è il miglior freestyler che lui abbia mai incontrato. Velocissimamente inventa rime, sempre centrate. Sono due aspetti della stessa mentalità rap.

Giffoni 2019

Musica si, ma anche serialità e cinema. Nel primo caso ospite Ivan Cotroneo e la “sua” La Compagnia del Cigno, che ha annunciato la produzione della seconda stagione della serie, sebbene non abbia ancora idea di quando effettivamente le riprese avranno inizio. “Non so quando inizieremo le riprese, dipenderà da quanto io e Monica saremo bravi e veloci a scrivere. Chiusa la prima stagione abbiamo immaginato un nuovo scenario in cui far muovere i personaggi, attingendo dalle vite degli interpreti: c’è chi si è trasferito a Milano da una provincia del Sud, chi si è riavvicinato a un particolare strumento, chi è andato all’estero. In questa stagione ci sarà anche questo, con nuovi personaggi, che cercheremo ancora nei Conservatori, e nuovi intrecci, mantenendo l’attenzione per la musica tra pop e classica” dice Cotroneo, che ha lasciato all’oscuro delle novità anche il cast.

Giffoni 2019

Ed altra divertente e simpatica anteprima al Giffoni Film Festiva è stata la presentazione di Shaun, vita da pecora: Farmageddon – Il Film. Sul blu carpet lo presentano i registi, Richard Phelan e Will Becher, mentre il film sarà distribuito nelle nostre sale dal prossimo 26 Settembre grazie a Koch Media. “L’atmosfera qui è fantastica, vedere la sala piena di bambini è una delle immagini più belle di questa giornata in Italia – ha sottolineato il regista Richard Phelan -. Questo film è stato pensato proprio per i bambini e per le loro famiglie. È una commedia divertente e ironica, un modo per regalare sorrisi e spensieratezza”. A proseguire ci pensa il regista Will Becher “Questo film rappresenta la gioia La stessa che abbiamo ritrovato negli occhi di questi splendidi spettatori. Questo Festival ha tanto da insegnare, siamo felici di essere qui e grazie per tutte queste belle sensazioni”. Energia, allegria e fantasia per un incontro scoppiettante e travolgente.

Bigodino.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI