Grammy Awards 2018: vincitori e red carpet

Scopriamo tutto quello che è successo!

Home > Spettacolo > Grammy Awards 2018: vincitori e red carpet

I Grammy Awards hanno decretato anche per il 2018 i loro vincitori. Una serata davvero intensa, che ha visto trionfare, nell’edizione numero 60 degli Oscar della Musica, Bruno Mars, che si è portato a casa sette statuette, vincendo un premio per ogni nomination ricevuta. Ma la sessantesima edizione dei Grammy Awards è stata anche caratterizzata ancora una volta dalle dichiarazioni delle protagoniste contro la violenza, le molestie e la discriminazione verso il gentil sesso, con Hillary Clinton che ha letto un brano contro Trump.

Ma procediamo con ordine, con i vincitori dei Grammy Awards 2018: Bruno Mars conquista ben sette premi con 24K Magic (Record of the Year, Album of the Year, Song of the Year con “That’s What I Like”, Best R&B Performance, Best R&B Song, Best R&B Album). Alessia Cara è la miglior artista emergente, mentre Ed Sheeran si porta a casa i premi come Best Pop Solo Performance e Best Pop Vocal Album. Premiati anche Leonard Cohen per la Best Rock Performance, i Foo Fighters per la Best Rock Song con Run.

Sul palco hanno vinto anche i movimenti a sostegno delle donne dittime di violenza, indossando una rosa bianca. In molte star hanno aderito a questa gara di solidarietà a sostegno di tutte le associazioni che ogni giorno si battono per aiutare le donne che hanno subito abusi e violenze di ogni tipo.

C’è chi ha sottolineato che anche il mondo della musica è misogino. E dando un’occhiata ai dati non si stenta a credere che forse queste artiste hanno ragione: 899 artisti nominati ai Grammy negli ultimi sei anni e solo il 9 per cento sono donne. Questo potrebbe già dirci qualcosa in merito a quanto ci sia ancora da lavorare, in ogni ambito, per la parità di genere, non vi pare?

Da segnalare anche Hillary Clinton che in questa occasione ha letto un brano dal libro di Michael Wolff che ci racconta come Trump è diventato presidente. Fire and Fury è già un best seller e non stentiamo a credere il perché non è vero?

Tante le esibizioni dei cantanti in gara e di grandissimi ospiti, in una serata condotta, per il secondo anno consecutivo da James Corden, il presentatore del Late Late Show e ideatore del Carpool Karaoke, che impazza anche nel nostro paese.