Il Guinness dei Primati per la maratona radiofonica più lunga del mondo

Quanto può durare una maratona radiofonica? C’è chi spera che duri il più a lungo possibile: da sabato 10 a mercoledì 14 febbraio su Radio3i i Blues Brothers tenteranno l’impresa, per riuscire a battere il Guinness dei Primati per la maratona radiofonica più lunga del mondo. Per una bellezza di 100 ore in diretta, durante le quali Maxi B e Michael Kasanova non potranno mai dormire. Ce la faranno, 24 ore su 24, con solo 5 minuti di riposo all’ora per riposarsi, lavarsi e andare in bagno?

La radio privata svizzera cercherà di battere l’attuale record presente nel Guinness dei Primati, per mettere in piedi la maratona radiofonica più lunga al mondo. Il duo potrà contare su uno studio arredato appositamente per loro, con cyclette, palestra, divano, frigo, forno a microonde e televisione. La coppia dovrà rimanere reclusa lì dentro per 100 ore, da vivere rigorosamente on air!

Saranno numerosi gli ospiti che interverranno in diretta alla radio, come Marco Gazzola, uno dei più famosi Iron Man di tutto il mondo, Lorenzo Albrici, Chef Svizzero stellato Michelin, Paolo Meneguzzi, cantante italiano che ha venduto 2 milioni di dischi in tutto il mondo.

Il duo è davvero molto insolito. Maxi B è un rapper svizzero di 43 anni, che si dice quasi in pensione. Ha realizzato quattro dischi ufficiali, di cui due prodotti da Fabri Fibra e Universal Italia. Michael Casanova, invece, è un ex portiere professionista di calcio. Ha giocato nell’FC Lugano. Si è ritirato in realtà a 24 anni, molto giovane.

I due conducono sulla radio svizzera, dal lunedì al venerdì, il programma Blues Brothers, il Morning Show di radio3i. Sono anche gli ideatori e i presentatori di “In Ticino non c’è mai niente da fare” in onda su Teleticino ogni lunedì sera, dove raccontare cosa fare in Svizzera e in Europa.

La loro ironia ha già conquistato tanti ascoltatori. Scommettiamo che la useranno per riuscire a stare svegli, attenti, vigili e on air per ben 100 ore di fila? Sono tantissime!

di Patrizia