Jack Dorsey Twitter

Jack Dorsey, fondatore di Twitter, dona 1 miliardo di dollari

Il fondatore di Twitter, Jack Dorsey, ha donato 1 miliardo di dollari in beneficenza per l'emergenza sanitaria: si tratta della donazione più grande di tutte

Jack Dorsey, il fondatore del social network Twitter, ha battuto tutti i record delle donazioni di questo periodo. Il CEO ha deciso di donare in beneficenza per l’emergenza sanitaria la bellezza di 1 miliardo di dollari. Si tratta della donazione più grande tra tutte quelle fatte finora.

Jack Dorsey è il CEO di uno dei social network più grandi e più utilizzati del mondo. Come spiega lui stesso, la donazione che ha fatto, ossia 1 miliardo di dollari, equivale a circa il 28% del suo patrimonio netto, che conta la bellezza di 3,6 miliardi di dollari. I soldi non sono stati solo devoluti all’emergenza, ma anche all’istruzione.

Jack Dorsey Twitter

Infatti, una parte di quel miliardo di dollari sarà dedicata all’istruzione e alla tutela della salute delle donne. I soldi saranno trasferiti passando le azioni di Square, compagnia di servizi finanziari (che ha co-fondato con Jim McKelvey nel 2009), al suo fondo Start Small. Agli obiettivi del fondo si aggiunge anche quello  del “reddito di base universale”.

“Il reddito di base universale” è una grande idea che necessita di sperimentazione. La salute e l’istruzione delle ragazze sono fondamentali per l’equilibrio”.

A riguardo, il CEO di Twitter così dice: “Perché ora? Le esigenze sono sempre più urgenti, e voglio vedere l’impatto nella mia vita. Spero che questo ispiri altri a fare qualcosa di simile. La vita è troppo breve, quindi facciamo tutto il possibile oggi per aiutare le persone adesso”.

Jack Dorsey Twitter

Ha inoltre aggiunto il link per arrivare direttamente ad un documento su Google, dove tutti potranno essere aggiornati in tempi reali degli spostamenti dei soldi, in modo da mantenere il massimo della trasparenza a riguardo.

A riguardo del concetto di trasparenza, così dice: “Perché la trasparenza? È importante mostrare il mio lavoro in modo che io e gli altri possiamo imparare. Ho scoperto e finanziato ($ 40 mm) molte organizzazioni con comprovato impatto ed efficienza in passato, principalmente in forma anonima. In futuro, tutte le sovvenzioni saranno pubbliche. I suggerimenti sono i benvenuti.”

Orietta Berti confessa: "Vendevo tanto, ora con Mille, non vedo niente"

Orietta Berti confessa: "Vendevo tanto, ora con Mille, non vedo niente"

Jasmine Carrisi, brutte notizie: "Sto malissimo"

Jasmine Carrisi, brutte notizie: "Sto malissimo"

Valeria Marini: che titolo di studio ha? Scopriamolo insieme

Valeria Marini: che titolo di studio ha? Scopriamolo insieme

Francesco Oppini contro Tommaso Zorzi: svelata la motivazione della lite

Francesco Oppini contro Tommaso Zorzi: svelata la motivazione della lite

Giorgio Manetti: come era il cavaliere da giovane

Giorgio Manetti: come era il cavaliere da giovane

Raffaella Carrà: chi sarà la sua erede? Ecco la verità

Raffaella Carrà: chi sarà la sua erede? Ecco la verità

Figli di Al Bano contro il papà: il motivo del distacco

Figli di Al Bano contro il papà: il motivo del distacco