John Legend è l’uomo più sexy del mondo

La rivista People ogni anno ci dice chi è l'uomo più bello del pianeta. Per il 2019 John Legend è l’uomo più sexy del mondo

Home > Spettacolo > John Legend è l’uomo più sexy del mondo

John Legend è l’uomo più sexy del mondo. La rivista People non ha dubbi su chi sia oggi la personalità maschile che incarna la bellezza, il fascino, il savoir faire che tutti i maschietti del mondo invidiano. E che tutte le donne del mondo vorrebbero avere al loro fianco.

john-legend-halloween

Un nuovo premio per il grandissimo John Legend. Se a 40 anni il compositore e cantante è uno degli afroamericani che ha vinto più premi al mondo, ora può aggiungere al suo curriculum una nuova voce. John Legend è l’uomo più sexy del mondo secondo la classifica 2019 della rivista People, che ogni anno incorona gli uomini più belli che ci siano sul pianeta terra.

John Roger Stephens, questo il suo vero nome, è nato il 28 dicembre del 1978 e ha già vinto l’Oscar per la miglior canzone nel 2015 con Common per Glory, un Tony Award e dieci Grammy Awards. Nel 2018 con il suo Emmy è diventato il secondo più giovane artista a riuscire a completare un EGOT, acronimo associato alle persone che hanno vinto i quattro più importanti premi statunitensi per quello che riguarda l’entertainment (Emmy Award, Grammy Award, Premio Oscar e Tony Award).

Ora John Legend è anche l’uomo più sexy del mondo. Per la gioia di tutte le sue fan. Che però possono sperare ben poco, visto che dopo 6 anni di fidanzamento, il 14 settembre 2013 il cantante ha sposato in una cerimonia privata sul Lago di Como la modella Christine Teigen. Unione dalla quale sono nate nel 2016 Luna Simone Stephens e nel 2018 Miles Theodore Stephens.

John Legend è emozionato e incredulo: “Sono eccitato, ma allo stesso tempo anche un po’ spaventato perché sento molta pressione. Tutti mi scruteranno per vedere se sono abbastanza sexy da meritare questo titolo!”. 

E lo è anche la moglie: “Ho realizzato il mio sogno di avere “fregato” l’uomo più sexy del mondo”.