Kurt Cobain, le più belle frasi d’amore

Kurt Cobain ha scritto canzoni indimenticabili: noi vi lasciamo qui le sue più belle frasi d'amore per non dimenticarlo

Home > Spettacolo > Kurt Cobain, le più belle frasi d’amore

Kurt Cobain è stato uno dei cantanti più amati di una generazione. Una vita sregolata, terminata troppo presto. In occasione della 14esima edizione della Festa del Cinema di Roma verrà ricordato il cantante dei Nirvana, un vero e proprio poeta maledetto, che ci ha lasciato in eredità bellissime canzoni. E frasi d’amore da non dimenticare.

A 25 anni dalla sua morte, avvenuta il 22 febbraio del 1994, sono tanti i modi con cui possiamo ricordare il grande Kurt Cobain. Ascoltando le sue canzoni, riguardando i suoi live o i suoi video oppure guardando il documentario I wish I was like you con Luca Onorati e Francesco Gargamelli, che sarà presentato a Roma. Noi, invece, lo ricordiamo con le sue parole d’amore. Rivolte alla moglie, Courtney Love, alla figlia, Frances Bean, e alle donne in generale.

Pace, amore, empatia.
Peace, love, empathy.

Il sole se n’ è andato, ma io ho una luce.
The sun is gone, but I have a light.

La vita non è nemmeno lontanamente sacra quanto l’apprezzamento della passione.

Dio è gay e anch’io lo sono. Dio è amore, l’amore è cieco e anch’io lo sono.

Non apprezzi mai le cose finché non le perdi.

Il mio cuore è rotto, ma ho della colla, aiutami a inspirare e ripararlo con te.

Nessuno ha paura delle altezze, tutti hanno paura di cadere. Nessuno ha paura di dire che ti amo, tutti hanno paura della risposta…

Lei lo ama più di quanto saprà mai Lui la ama più di quanto non mostrerà mai.

Non penso che io e Courtney siamo davvero così pazzi. Voglio dire: non abbiamo avuto amore per tutto il corso della nostra vita, e ne abbiamo così bisogno che se c’è uno scopo nella nostra vita è quello di dare a Frances tutto l’amore che possiamo darle, e tutto il supporto. Questa è l’unica cosa al mondo che so che non si rivelerà sbagliata.

C’è del buono in ognuno di noi e penso di amare  davvero troppo le persone, così tanto che mi fa sentire fottutamente triste.