Le 10 battute più divertenti di Lino Banfi

Oggi l'attore compie 80 anni!

 

Auguri Lino Banfi! Lo sapevate che oggi l’attore italiano compie 80 anni? E’ nato il 9 luglio del 1936 ad Andria: nel corso della sua carriera cinematografica, Pasquale Zagaria, questo il suo vero nome, ci ha regalato tantissime performance di grande successo. Ci ha fatto tanto ridere, ma anche riflettere con il personaggio di Nonno Libero. Lui è anche scrittore, sceneggiatore e conduttore televisivo. Ma nei nostri cuori rimane sempre un gran mattacchione, ecco perché per il suo compleanno lo festeggiamo con alcune delle sue battute più famose!

Lino Banfi
Lino Banfi

Ceretti: E… che tattica adopererete? Adotterete anche voi la zona?
Canà: No, io adotto un altro tipo di tattica: la bizona.
Ceretti: E che cosa sarebbe la bizona, è forse la zona per tornare in serie B?
Canà: La B non significa bi… bi-zona sta per bis-zona cioè due volte zona, come se io a lei dicessi bistrò, che non significa bistrot francese, ma due volte stronzo. Arrivederci.
Ceretti: Africano e maleducato…
Ceretti (Francesco Caracciolo), Oronzo Canà (Lino Banfi)
dal film “L’allenatore nel pallone” di Sergio Martino

– Mi avete preso per un coglione.
– No sei un eroe.
– Mi avete preso per un coglione.
– No sei un eroe.
– No, mi avete preso per un coglione, mi fate male.
Oronzo Canà (Lino Banfi), 2 gemelli tifosi della Longobarda.
dal film “L’allenatore nel pallone” di Sergio Martino

Brasil la nostalgia du Brasil. Brasil sta lì, l’Italia aqui. Arì! Arì! Aristoteles adesso adesso dorme aqui. Arì! Arì! Sognà! Sognà! E speriamo che domenica vuoi segnà! Magà. Magà.
Oronzo Canà (Lino Banfi)
dal film “L’allenatore nel pallone” di Sergio Martino

A fra poco, o, come dicono i francesi, “a frappé”.
dal film “La dottoressa ci sta col colonnello” di Michele Massimo Tarantini

Io ho una fidanzata molto moderna: si droga, vede questi film moderni, Arancia Meccanica, Banana Metallurgica…
dal film “La liceale nella classe dei ripetenti” di Mariano Laurenti

lino-banfi2
Lino Banfi con Edwige Fenech

“Mia moglie ha fatto un concorso alle poste,ma non l’hanno presa… non era raccomandeta!”
dal film “L’allenatore nel pallone” di Sergio Martino

Ah… fa caldo oggi, io direi di concludere quest interrogatorio al fresco, in una bella suite al carcere di Trapani.
dal film Il commissario Lo Gatto di Dino Risi

E prendiamo due feve con un piccione ! Ma insomma, non ti piacerebbe che tuo pedre diventa, che so, Ministro degli Estrangeroli come Kissingeroli!
dal film L’esorciccio

Nicola: C’ho dato un po’ di sonnifero così il passo è breve.
Angela: Ma se dorme sempre. Che bisogno c’era?
Nicola: Meglio abbondante che deficiente, come dice Dante, Inverno e Paradiso.
dal film L’infermiera di notte di Mariano Laurenti

Luisa: Zio, ma allora sei guarito davvero. Ma come hai fatto?
Zio Saverio: Come ho fatto? Eh, è una parola. Mi è successa una cosa che… che è meglio che non ve la dica. Un’apparizione. Sì, mi è apparso coso… san coso… San Nicola! San Nicola, lo conosci?
Nicola: Come no. San Nicola Pischella, vergine, martire e odontotecnico.
dal film L’infermiera di notte di Mariano Laurenti