Lutto ad Avanti Un Altro

Lutto ad Avanti Un Altro: perde la vita tragicamente il "gigante buono" come lo chiamavano tutti.

Home > Spettacolo > Lutto ad Avanti Un Altro

Lutto ad Avanti Un Altro: è morto uno dei volti più amati del programma: Michele Volpe detto Michelone. Aveva solo 47 anni e tutti lo conoscevano come il “gigante buono” per la sua stazza. E sembra essere stata proprio la sua stazza a fargli perdere la vita.

Michele Volpe era uno dei valletti del programma di Canale 5 Avanti Un Altro condotto da Paolo Bonolis. Aveva partecipato solo una volta al programma ma era rimasto nel cuore di tutti per il suo carattere simpatico e piacevole. Chi lo conosceva se lor ricorda come un uomo affabile e divertente, che aveva sempre la battuta pronta. E la sua breve collaborazione con il programma lo aveva reso famoso e amato da tutti. A fare colpo erano stati i suoi occhi, dolci e sensibili che sembravano contrastare la sua possente corporatura.

paolo-bonolis-lutto

Michele Volpe è morto nella notte tra il 27 e 28 dicembre. Aveva compiuto da poco 47 anni e viveva con suo figlio Manuel e con la madre. Ed è stata proprio la madre a trovarlo morto nel suo letto. Le sue condizioni di salute non erano molto buone. Pesava circa 200 kg e questo gli causava molti problemi, a partire da crisi respiratori. Michele non è sempre stato così: da giovane era uno sportiva che frequentava assiduamente la palestra ma un brutto incidente stradale gli aveva impedito si continuare i suoi allenamenti. L’aumento del suo peso aveva influito anche sul suo morale.

Michele-Volpe-Paolo-Bonolis

Aveva un grande sogno Michelone: entrare nel mondo dello spettacolo. Dopo svariati tentativi era riuscito a lavorare come comparsa in alcune fiction come Distretto di Polizia e Codice Rosso. Con la sua corporatura imponente e con il suo codino Michele Volpe ispirava simpatia e Paolo Bonolis lo aveva invitato a partecipare come valletto in una puntata di Avanti Un Altro.

Michele-Volpe

Adesso che non c’è più, siamo sicuri che i telespettatori se lo ricorderanno con affetto il “gigante buono”! R.I.P. Michelone!