“Mi chiama Babbo Conti”. Carlo Conti e il suo rapporto con la figlia del caro amico Fabrizio Frizzi

Per una mano suo figlio, nell'altra la figlia del collega. "Mi chiama Babbo Conti", è così che il famoso conduttore inizia a spiegare 😍

Home > Spettacolo > “Mi chiama Babbo Conti”. Carlo Conti e il suo rapporto con la figlia del caro amico Fabrizio Frizzi

Negli ultimi giorni, questa immagine si sta diffondendo sui social network, accompagnata da tantissimi commenti, nei quali centinaia di persone si complimentano con il famoso conduttore Carlo Conti. Una passeggiata rilassante, con due bambini. Carlo tiene per una mano suo figlio Matteo e nell’altra Stella, la figlia del suo ex collega e amico scomparso, Fabrizio Frizzi.

I due conduttori sono sempre stati molto amici e non hanno mai nascosto il loro rapporto alle telecamere. La morte di Fabrizio è stata davvero un duro colpo per la RAI, così come lo è stato per tutto il paese. Era amato da tutti e il suo sorriso sarà per sempre indimenticabile.

Dopo la sua morte, Carlo Conti ha continuato a mantenere i rapporti con la famiglia di Frizzi, a sostenerla e ad aiutarla nel momento del bisogno.

La piccola Stella ha sempre considerato Carlo uno di famiglia e Matteo, come un fratellino. Il rapporto tra la bambina e il conduttore, è davvero speciale ed è stato proprio Carlo Conti a raccontarlo: “Stella mi chiama Babbo Conti. Suo padre mi chiamava così e adesso continua a farlo lei”.

Carlo Conti e Fabrizio Frizzi avevano un rapporto davvero forte, che andava oltre il lavoro. I due amici e conduttori si rispettavano e la scomparsa di Fabrizio è stata davvero un duro colpo per Carlo.

Migliaia di persone si sono complimentate con lui ed hanno ammirato quello che sta facendo per la figlia di Fabrizio e per la sua compagna Carlotta Mantovan.

Fin da subito, dopo la scomparsa di Frizzi, il conduttore e sua moglie hanno continuato a tenere la mano a Carlotta e continueranno a farlo, soprattutto per l’amore e il bene dei bambini.

Fabrizio Frizzi è morto nel mese di marzo dello scorso anno, del 2018. L’ex conduttore del L’Eredità, avrà sempre un posto nel cuore dell’Italia intera.