Michelle Hunziker si racconta a Verissimo

Gerry Scotti e Michelle Hunziker sono stati ospiti a Verissimo e le confessioni alla Toffanin non sono di certo mancate

Home > Spettacolo > Michelle Hunziker si racconta a Verissimo

Ospiti molto attesi della puntata odierna di Verissimo sono stati Gerry Scotti e Michelle Hunziker. I due insieme hanno annunciato che presto toneranno al timone di Striscia la Notizia, i due si sono raccontati, dall’amicizia alla carriera passando poi per il loro ruolo di genitori.

Gerry Scotti con la sua infinita bontà dedica delle bellissime parole a Michelle: “Sono uno dei pochi ad avere una seria, serena e solida amicizia con alcune delle più belle donne dello spettacolo” Gerry ha ammesso: “Con lei c’è quella amicizia da compagni di scuola, di università, compagna di caserma. Michelle è rimasta uguale a quando l’ho conosciuta. Devi essere studiata. Sei incredibile”

michelle-gerry

I due infine hanno parlato anche un po’ del loro ruolo di genitori, entrambi infatti hanno dei figli a cui sono molto legati e che chiamano in continuazione. Michelle ha spiegato che le due bimbe piccole Sole e Celeste, sono a letto, come molti bimbi in questo periodo.

“Aurora sta bene, le altre due bambine le stiamo controllando perché avevano un po’ di streptococco, come tanti bambini. Ho dato loro un antibiotico”

aurora-ramazzotti-michelle-hunziker

Michelle afferma anche come Aurora abbia un ottimo rapporto con Gerry che commenta divertito parlando ance di suo figlio: “Non facciamo mica venir fuori un casino, non voglio avere una consuocera così rompibal***. Io sono un po’ pensate lo chiamo spesso. Io non ho miei genitori da tanti anni eppure ogni tanto prima di dormire o quando mi svegli penso: ‘Non ho telefonato a casa’ poi dico ‘ah no, non posso più telefonare a casa’. A Edoardo ho insegnato il rispetto del lavoro e il rispetto delle persone!

figlie-michelle

I due raccontano anche come sia difficile oggi essere vip e lottare contro gli hater “Bisogna ignorare gli hater. Però ci sono persone che la vivo male. Se gli diamo troppa energia è finita. Secondo me la miglior cosa da fare è ignorarli”