Nadia Toffa è morta: dove e quando si terranno i funerali

Nadia Toffa è morta questa mattina, 13 agosto dopo una lunga lotta contro il cancro. Ecco dove e quando si terranno i funerali della conduttrice

Home > Spettacolo > Nadia Toffa è morta: dove e quando si terranno i funerali

Nadia Toffa non ce l’ha fatta, si è spenta la mattina del 13 agosto dopo una lunga battaglia contro un tumore celebrare e dopo un lungo silenzio sui social che ha fatto sin da subito pensare al peggio. I funerali della conduttrice si terranno a Brescia il 16 agosto 2019

La camera ardente di Nadia Toffa sarà allestita al teatro Santa Chiara di Brescia, mentre i funerali saranno celebrati la mattina del 16 agosto 2019 nell cattedrale della città

addio-nadia-toffa

La conduttrice bresciana da anni era impegnata nella lotta contro la tremenda malattia ma purtroppo non il male orribile se l’è portata via. La donna ha scoperto di essere malata quando dopo un malore il 2 dicembre 2017 è stata ricoverata al San Raffaele di Milano.

nadia-toffa-funerali-brescia

Da quel momento si parlò subito di “patologia celebrare”, ma per un primo periodo la donna ha voluto essere discreta e non rivelare quale fosse il problema. Qualche tempo dopo ha confessato di avere un cancro

nadia-toffa-addio-funerali

“Ho auto un cancro. Mi sono operata e mi hanno tolto il 100% del tumore. Ma ho fatto radio e chemio preventive, le ho finite pochi giorni fa. La fortuna è stata proprio che dopo lo svenimento ho fatto un accertamento, un check up completo.” Disse al tempo

Ora sto benissimo. Non mi vergogno di nulla. Non mi vergogno dei chili persi, li riprenderò. Non mi vergogno nemmeno del fatto che porto la parrucca, è più bella dei miei capelli”

Il cancro era tornato a Marzo 2018 e Nadia confessò di aver iniziato a combattere durante un’intervista a Silvia Toffanin a Verissimo

nadia-toffa-brescia

“Sembrava tutto finito, ma a marzo durante un controllo, è arrivata la brutta notizia. Il cancro era tornato e mi hanno operata nuovamente. È il mio dolore e me lo devo portare. È una sfida che magari posso non vincere, ma l’importante è mettercela tutta, combattere. Ci ho messo mesi di dolore e introspezione per capirlo, però non voglio fare pena a nessuno. Non piango in pubblico, piango con i miei amici”.