Nathaly Caldonazzo GF

Nathaly Caldonazzo e le presunte frasi razziste, Alfonso Signorini la assolve

Per il conduttore non c'è traccia di quelle frasi e pertanto non poteva essere punita

Nei giorni scorsi al Grande Fratello Vip si era parlato molto di presunte frasi razziste dette da Nathaly Caldonazzo nei confronti delle sorelle Selassiè. Diversi concorrenti hanno chiesto a gran voce la squalifica immediata per la showgirl e ieri Alfonso Signorini ha chiuso una volta per tutte la faccenda.

Il conduttore ha detto che dopo attenta visione di tutti i filmati della settimana non c’è traccia delle frasi incriminate e per questo Nathaly non può essere punita (anche se poi dopo finirà eliminata al televoto ndr).

Alessandro Basciano era stato uno dei primi a lanciare accuse nei confronti di Nathaly e anche ieri in puntata ha ribadito di aver sentito quelle parole.

“Quelle parole le ha dette e ho sentito tutto benissimo. Ti dico anche i contesti. La cosa delle zingare era ‘sono due zingare protette dagli zingari‘. Io l’ho riportato alla mia fidanzata e basta. Poi ovvio che Sophie l’ha detto alle sue amiche” – ha detto mentre Nathaly gli dava del falso.

Nathaly Caldonazzo GF
Fonte: web

In diverse occasioni però la Caldonazzo aveva manifestato preoccupazione e temeva la squalifica.

“Non ci ho visto più, sinceramente. Speriamo che non si veda ma ieri ho trasceso di brutto, che caduta di stile. Ma quando sbrocchi, sbrocchi…ma si vedrà?” – aveva detto.

Alla fine Nathaly Caldonazzo è stata eliminata al televoto e chissà che queste presunte frasi contro le sorelle Selassiè non siano state un po’ la sua condanna a morte. Negli ultimi giorni era stata praticamente isolata dalla maggior parte del gruppo.

E poco prima di uscire ha detto: “Preferisco stare da sola piuttosto che circondata da persone che non sento come me o comunque che mi hanno fatto questo isolamento senza nessun fondamento”.