raffaella-carra-foto

Raffaella Carrà torna il tv con la seconda edizione del programma “A raccontare comincia tu”

Raffaella Carrà torna il tv con la seconda edizione del programma "A raccontare comincia tu" e svela cosa la fa star male quando guarda la televisione di oggi

Raffaella Carrà sta per tornare sul piccolo schermo giovedì 24 ottobre, alle ore 21:20 su Rai3 con la seconda edizione di A raccontare comincia tu. La nuova edizione del programma prodotto in collaborazione con Ballandi Arts vedrà il caschetto biondo più famoso della tv in veste di intervistatrice. Ma Raffaella ha voluto dire la sua su quello che accade attualmente in tv e non ha risparmiato nessuna critica ai suoi colleghi.

Raffaella Carrà, nell’intervista concessa all’Agi, ha parlato del suo ritorno sul piccolo schermo ma ha anche voluto dire quello che pensa della tv attuale. L’amatissima conduttrice non ha risparmiato critiche a nessuno: per lei in tv c’è troppo dolore e tristezza e molti conduttori fanno al tv del dolore:

“Mi fa soffrire guardare programmi che potrebbe essere fatti meglio. In tv c’è troppa roba triste, come per esempio ‘La vita in diretta’, che si sente obbligata a seguire fatti di cronaca nera”.

carra-raffaella

Oltre a criticare, però, Raffaella Carrà ha voluto anche dare alcuni suggerimenti su come si potrebbe migliorare la situazione attuale in tv:

“La vita in diretta deve tentare di restituire al suo pubblico, un’atmosfera di leggerezza. E leggerezza non significa stupidità. Bisogna impedire ai conduttori di essere ariosi”.

raffaella-carra-foto

L’icona della televisione italiana non ha voluto criticare l’operato dei suoi colleghi Alberto Matano, Lorella Cuccarini o degli autori del programma e ha aggiunto che, probabilmente, si tratta “scelte della Rete”. Poi la conduttrice si è soffermata sul suo “Carramba” spiegando che, in quel caso, non si trattava di tv del dolore anche se in molti piangevano.

“La gioia del ricongiungimento può far piangere, quello era uno spaccato sull’Italia che era stata costretta ad emigrare. Oggi vedo un po’ di ‘Carramba’ che gira nelle varie tv, ma un po’ diverso da quello che facevo io. Io punto ad eliminare l’angoscia”.

raffaella-carra

Poi ha aggiunto con un sorriso:

“Prima o poi magari opterò anche per Netflix, ma per ora preferisco la tv dal vivo, quella tradizionale con i conduttori”.

Aspetteremo, dunque, di rivedere Raffaella Carrà in tv il 24 di ottobre. Il primo intervistato sarà Renato Zero e Raffaella Carrà promette di farci conoscere un lato insolito del cantante: “Verrà fuori un Renato più intimo”.

Poi Raffaella Carrà ha spiegato:

“Incontrare Renato Zero è stato molto difficile, perché siamo molto amici. Non voleva raccontare i suoi momenti difficili a Montagnola. Io come un punteruolo sono entrata nel suo mondo, che lui vuole dimenticare. Spero sia venuta bene la puntata… non lo so, domani la guarderò”.

Patrizia De Blanck: perché ha le macchie sul volto? La spiegazione

Patrizia De Blank da giovane con la figlia Giada

Michael Schumacher in stato vegetativo, Riederer: "Non tornerà come prima"

Danilo Gallinari e la giornalista Eleonora Boi saranno presto genitori

Barbara D'Urso: "Tu prendevi per i fondelli". Cecchi Paone deride il programma

Tredici Pietro, annuncio ai fan. Gianni Morandi orgoglioso di suo figlio

Mattia Bova: chi è il ragazzo dagli occhi azzurri nella foto con Raoul Bova