Rita Dalla Chiesa furiosa per una bolletta

Lo sfogo di Rita Dalla Chiesa ha coinvolto anche i Ministri Matteo Salvini e Luigi di Maio

Home > Spettacolo > Rita Dalla Chiesa furiosa per una bolletta

A tutti noi è capitato di pagare bollette salatissime, ma cosa succede quando a dover pagare è Rita Dalla Chiesa? La nota conduttrice, per anni alla guida del programma di Rete 4 Forum, ha condiviso con i suoi fan un durissimo sfogo tramite Twitter su una bolletta dell’Enel (energia elettrica) giudicata davvero troppo alta.

“Vergognatevi. Qualcuno ci salva dall’Enel che per un consumo di 12 euro a bimestre emette bollette per 68,17 euro? Che ci fate nei talk show televisivi?” queste le parole condivise con un Tweet. C’è qualcuno però che ha difeso l’emittente di servizi: “Non è colpa di Enel se è costretta a pagare le accise, solo i governanti possono fare qualcosa”

enel

E Rita non se lo lascia ripetere due volte, tanto da appellarsi direttamente ai Ministri Matteo Salvini e Luigi di Maio. Quest’ultimi però ancora non hanno risposto alla conduttrice (e forse non lo faranno mai).

bolletta

Con quest’altro Tweet la regina di Forum appella direttamente i politici: “FATE FINIRE LA PACCHI ANCHE A LORO!!!” scrive la donna. La conduttrice ha citato il vero profilo Tweet di Enel richiamando quindi l’attenzione dei dirigenti.

rita-chiesa

La risposta dell’Enel infatti non ha tardato ad arrivare e questa è la replica: “Servizio Elettrico nazionale precisa che i prezzi dell’energia elettrica includono anche le cosiddette quote fisse, ossia l quote che non dipendono dai consumi e che vengono applicate da tutte le società di vendita in base ai valori fissati dall’Autorità di Regolazione per Energia. Reti e Ambienti (ARERA). Tali quote coprono i costi fissi del sistema che vengono ripartiti sui clienti” 

rita

Il Tweet sfogo di Rita dalla Chiesa ha trovato il sostegno di tantissimi follower, il post ha realizzato infatti ben oltre 1000 “mi piace” e più di 400 “retweet”. I commenti sono quasi tutti a favore della conduttrice: “I politici devono fare qualcosa”, “Siamo tutti penalizzati” scrivono gli utenti