Sinisa Mihajlovic a Verissimo: “Sto vincendo la mia battaglia”

Nella puntata di domani di Verissimo sarà ospite Sinisa Mihajlovic, l'allenatore del Bologna ha dichiarato: "Sto vincendo la battaglia contro la malattia".

Home > Spettacolo > Sinisa Mihajlovic a Verissimo: “Sto vincendo la mia battaglia”

Nella puntata di domani di Verissimo sarà ospite Sinisa Mihajlovic, l’allenatore del Bologna ha dichiarato: “Sto vincendo la mia battaglia contro la malattia“.

Un annuncio che molti si aspettavano da tempo, l’allenatore serbo nel salotto di Silvia Toffanin ha parlato delle sue condizioni di salute e della sua battaglia contro la leucemia.

Per adesso la sto vincendo, anche se devo fare attenzione. Sta andando tutto bene, non sto più prendendo il cortisone e questo è importante. Sono passati 78 giorni dal trapianto di midollo osseo e i primi 100 giorni sono i più critici. Poi dopo è tutto in discesa“.

L’intervista a Sinisa Mihajlovic andrà in onda domani pomeriggio su Canale 5. Ci sarà un lungo spazio per l’allenatore del Bologna.

A poco a poco sta tornando a condurre una vita normale ed ha rivelato anche di aver ripreso gli allenamenti:

Ho ripreso anche ad allenarmi un pochino per tornare in forze, perché dopo 4 mesi senza fare niente e prendendo 17 pastiglie al giorno mi sono un po’ gonfiato”. Il peggio sembra essere passato per Sinisa Mihajlovic che in questi mesi ha dovuto affrontare momenti davvero difficili e dolorosi, in totale ha fatto 13 chemioterapie in 5 giorni ma già dopo il terzo ciclo avevano annientato la malattia.

Mihajlovic ha spiegato alla conduttrice che il primo ciclo è stato quello più pesante dove ha avuto anche degli attacchi di panico che fino a quel momento non aveva mai provato in vita sua: “Ero chiuso in una stanza con l’aria filtrata: non potevo uscire e stavo impazzendo. Volevo spaccare la finestra con una sedia, poi mia moglie e alcuni infermieri mi hanno fermato, mi hanno fatto una puntura e mi sono calmato“.

In tutti questi mesi difficili Mihajlovic ha potuto contare sull’affetto della sua famiglia e tra i tanti momenti che non dimenticherà mai, ha voluto ricordare quelli vissuti durante il Natale:

E’ stato il Natale più bello della mia vita, con tutta la mia famiglia vicino. C’era anche mia mamma, che si è arrabbiata quando ho pianto durante la seconda conferenza stampa, però poi a casa mi ha preparato dei piatti serbi che sono molto saporiti e non li ho sentiti amari come quasi tutto il resto dei cibi. Grazie a lei ho recuperato un po’ di chili”.