Tananai si racconta

Tananai si racconta: “Ero obeso, saltai la scuola per non farmi vedere”

Tananai rivela come da adolescente veniva chiamato ‘obeso’ e di quando, decise di abbandonare la scuola per diversi mesi a seguito delle svariate offese

Tananai si racconta in una lunga intervista rivelando alcuni episodi del suo passato che l’hanno segnato nel profondo. Il famoso cantante, all’anagrafe Alberto Cotta Ramusino, ha conquistato i social e milioni di fan grazie alle sue canzoni estive ma soprattutto alternative.

In questi momenti di grande successo, Tananai ha voluto ripercorrere alcuni momenti della sua vita che ricorda con molta fatica e dispiacere. Il suo nome d’arte è un omaggio al suo amato nonno Pino che fin dalla tenera età lo chiamava con questo soprannome particolare.

A partire dalla sua adolescenza, Alberto ha dovuto combattere contro i pregiudizi e contro gli adolescenti che criticavano il suo aspetto fisico. Classe 1995, il compositore ha raccontato al Corriere si essere stato in sovrappeso fin da piccolo e di conseguenza vittima di critiche e di offese.

Tananai rivela: “Ero obeso, per mesi non andai a scuola”

Il famoso cantante negli ultimi tempi ha ottenuto un grandissimo ruolo di preferenza nei confronti di migliaia di fan che, lo apprezzano con grande entusiasmo. Prima di diventare famoso però, Alberto ha dovuto combattere contro le critiche per via del suo sovrappeso.

“La mia adolescenza è stata una vita di periferia tranquilla, senza problemi. Al massimo qualche battuta tipo “ciccione” e qualche spintone quando ero un ragazzino obeso. Non direi bullismo, anzi, nulla in confronto ai tweet di Sanremo” spiega il cantante al Corriere.

Tananai prosegue il suo racconto affermando: “In seconda media ero 1 metro e 50 e pesavo 82 chili. Adesso ne peso 76 e sono 1 e 82. Ho anche saltato qualche mese di scuola perché non volevo farmi vedere: ero in carrozzina per un problema a un ginocchio. Quell’estate ho iniziato a mangiare bene, sono arrivati gli ormoni che mi hanno fatto crescere in terza, quando ho iniziato a piacere alle ragazzine, pensavo mi prendessero in giro”.

Il cantante come tanti altri vip ha così svelato le critiche ricevute da adolescente per via del suo peso. Basta ricordare anche le parole di Tiziano Ferro che in passato raccontò come, il suo peso di 111 chili fu oggetto di offese da parte degli altri ragazzi.