Tom Cruise, una carriera ad alto rischio

Dieci ruoli che più ci hanno fatto innamorare dell'attore Tom Cruise

Home > Spettacolo > Tom Cruise, una carriera ad alto rischio

Sogno nascosto – e neanche troppo – di una generazione cresciuta tra gli anni ottanta e gli anni novanta, Tom Cruise ancora oggi riesce ad essere uno degli attori e degli uomini più carismatici di sempre. Nato il 3 Luglio del 1962, l’attore originario di Syracuse è stato definito da Forbes coma una delle celebrità più famose al mondo nel 2006. Candidato ai Premi Oscar per ben tre volte e vincitore di tre Golden Globes, Tom Cruise ha costruito negli anni la sua carriera sul cinema action, associando ormai il suo volto al celeberrimo Ethan Hunt, membro della IMF (Impossible Mission Force), nella saga Mission:Impossible.

Tom Cruise è famoso non solo per le sue qualità d’attore e per il suo charme travolgente che gli permette di aver consensi dai suoi fan, nonostante i numerosi bassi legati alla sua vita privata e al suo diretto collegamento con Scientology (una sorta di Chiesa che ha sede principale negli Stati Uniti e che raccoglie e diffonde dal 1954 l’insieme delle credenze e pratiche ideate da L. Ron Hubbard basate sul precedente sistema di autoaiuto denominato Dianetics), ma anche per la volontà di girare quasi sempre senza stunt le scene d’azione più ardue e incredibili dei suoi film.

Tom Cruise

All’età di 56 anni, Tom Cruise sembra aver decisamente fatto un “patto con il diavolo”, o molto più poeticamente magari ha un quadro nascosto che invecchia per lui. Sicuramente per la challenge dei 10 anni, Tom Cruise è il vero vincitore. Non molto tempo fa uscì sul web una foto che lo metteva a paragone con uno dei suoi ruoli cardine, il bel tenente Pete “Maverick” Mitchell in sella ad una motocicletta nel film Top Gun, e un’immagine attuale dove Cruise si trovava nella stessa posizione. Certo, i segni del tempo in parte si notano, ma se ci fate caso e provate immaginare che dalla foto originale a quella attuale sono passati più di trent’anni… Bhé, è inutile negare che il caro Tom sta invecchiando molto molto lentamente.

E negli ultimi anni, come dicevamo prima, l’action sembra essere la cifra stilistica dell’attore statunitense. Solo l’anno scorso lo abbiamo visto vestire per la sesta volta i panni dell’agente Ethan Hunt in Mission: Impossible – Fallout e, proprio in questi giorni, arriva su Infinity il film Barry Seal – Una storia americana (American Made), diretto da Doug Liman e incentrato sulla storia vera di Barry Seal, ex pilota della Trans World Airlines diventato negli anni ottanta contrabbandiere di droga e successivamente informatore per la DEA.

Tom Cruise

Quando la vera mission impossible è l’amore

Dal sorrisetto sghembo e sguardo tagliente, in questi anni Cruise non sembra essere cambiato per nulla neanche nell’approccio che ha sullo schermo, riuscendo sempre a catturare una vasta fetta di pubblico molto omogeneo. Da una parta chi vorrebbe essere come lui e dall’altra chi vorrebbe essere con lui. E le ladies fortunate ad aver instaurato una relazione amorosa con Mr.Cruise sono anche abbastanza famose e chiacchierate, prima fra tutti la bellissima Nicole Kidman che l’attore conobbe sul set di Giorni di tuono nel 1989. Un fidanzamento brevissimo per un matrimonio in grande stile che avvenne il 24 Dicembre 1990. La Kidman è stata la seconda moglie – e neanche l’ultima – dell’attore. Nel 1987 Cruise aveva, infatti, sposato l’attrice Mimi Rogers, con la quale divorziò ufficialmente tre anni dopo. Fu proprio la Rogers a iniziare Cruise alla Chiesa di Scientology, il quale mantenne la sua adesione al “credo” anche dopo la rottura con l’attrice.

Tom Cruise

Il matrimonio con la Kidman durò, invece, dieci anni. Insieme adottarono due bambini, Isabella Jane (1992) e Connor Anthony (1995). A quanto pare una della cause principali del divorzio dei due fu legata proprio alla religione. Mentre la Kidman continuò ad essere legata al cattolicesimo, desiderando il battesimo per i propri figli, Cruise si oppose fortemente.

Dopo la Kidman, Tom ha avuto qualche flirt più o meno duraturo. Prima con la spagnola Penélope Cruz, conosciuta sul set di Vanilla Sky e poi con l’attrice Nazanin Boniadi fino a quando, nel 2005, non inizia a frequentare Katie Holmes, la nostra amata/odiata Joey Potter in Dawson’s Creek. Dalla relazione tra i due nasce una figlia ad Aprile 2006, Suri. La coppia si sposerà poi il 18 novembre dello stesso anno, in Italia. L’amore, purtroppo, anche in questo caso è destinato a durare poco – e nuovamente tra le cause c’è Scientology. Nel 2012 Tom divorzia da Katie Holmes; purtroppo nonostante un accordo raggiunto sull’affidamento e mantenimento della figlia, dal 2014 Tom ha deciso di chiudere ogni rapporto con Suri.

Tom Cruise

Una carriera all’insegna del rischio

La carriera di Tom Cruise inizia nel 1981 con Amore senza fine di Franco Zeffirelli, dove l’attore dopo una serie di spettacoli teatrali e una sitcom, riuscì finalmente ad esordire sul grande e schermo. Giovane, intraprendente e dalla bellezza poco comune, Cruise riuscì ad attirare immediatamente gli occhi su di sé e in meno di due anni arrivò al cinema con il suo primo grande successo, Risky Business di Paul Brickman. Cruise non era semplicemente diventato una nuova promessa per il cinema statunitense, ma era stato anche lanciato con un film che ancora oggi viene descritto come un classico della Generazione X. Un film che ben rappresentava quella generazione nata a cavallo degli anni ’60 e che era chiamata a dare una svolta alla società odierna.

Tom Cruise

Tre anni più tardi toccherà a Top Gun, film di Tony Scott, e altro grande ruolo iconico dell’attore. Il tenente Maverick continua ad essere una vera e propria leggenda, uno dei primi grandi sogni adolescenziali degli anni ’80 e che ancora oggi – avanti ammettiamolo – ha la capacità di far battere il cuore. Inoltre, voci di corridoio giurerebbero che presto o tardi potremmo vedere addirittura un sequel ambientato trent’anni dopo. Vi stuzzica l’idea?

Tom Cruise

Negli anni che andranno dall’86 al ’96, Cruise si è distinto per ruoli e film differenti, alcuni come Rain Man – L’uomo della Pioggia che hanno lasciato un segno indelebile sia nella carriera dell’attore che nella storia del cinema. Tom in questi anni non si preclude nessuna possibilità, ma è già abbastanza palese l’istinto dell’attore e il suo amore verso pellicole adrenaliniche e di puro action.

È proprio il 1996 quando vedremo per la prima volta sullo schermo Mission: Impossible di Brian De Palma, pellicola destinata a cambiare del tutto non solo la carriera dell’attore ma anche il cinema action di genere. Un successo mondiale che ancora oggi gode di fama con ben cinque sequel che hanno visto alla regia diversi nomi importanti, da John Woo a J.J. Abrams, passando per l’ultimo Christopher McQuarrie.

Tom Cruise

Molti i titoli più dinamici che da questo momento si sono alternati nella vita dell’attore, da Minority Report a La Guerra dei Mondi di Steven Spielberg, passando per L’ultimo Samurai a Jack Reacher, fino ad arrivare ai più recenti Edge of Tomorrow – Senza domani e Barry Seal – Una storia americana.

 

10 ruoli che ci hanno fatto innamorare di Tom Cruise

 

Risky Business (1983)

Tom Cruise

Film d’esordio al successo, come non citarlo!? La scena di Tom Cruise in occhiali da sole, camicia e boxer senza genitori in casa è uno dei cult più emulati nella storia del cinema e anche in quella reale. E poi quello sguardo da finto innocentello, ci aveva già stregato abbondantemente.

Top Gun (1986)

Tom Cruise

Parlando di scene cult, non da meno la scena d’amore tra Charlie e Pete sotto le note celebri di Take My Breath Away dove, dopo una confessione audace, Pete la bacia senza indugio portandoci in una delle scene d’amore più calde e abbastanza avanti con i tempi che il cinema abbi ’80 abbia avuto.

Il colore dei soldi (1986)

Tom Cruise

In questo film Cruise sembra essere totalmente ormai a suo agio con la parte del bello e arrogante. In questo caso un arrogante campione di biliardo allenato dal magnifico Paul Newman che, proprio con questa pellicola di Martin Scorsese, vinse l’Oscar.

Rain Man – L’uomo della pioggia (1988)

Tom Cruise

I cattivi ragazzi piacciono a tutti… ma ancora di più quelli che poi sanno aprire il loro cuore e trovare redenzione. Ed è proprio il caso di Charlie, un uomo avido e indebitato, che decide di rapire il fratello malato Raymond (Dustin Hoffman) solo perché è la chiave dell’eredità del padre. Ma quello che lo aspetta è un viaggio on the road molto particolare!

Nato il 4 di Luglio (1989)

Tom Cruise

Una delle interpretazioni più sentite e commoventi dell’attore, il quale vinse un Golden Globe e venne candidato all’Oscar con questo ruolo. La storia di un ragazzo pronto a sacrificarsi per la Patria sui campi di battaglia in Vietnam, ma che dovrà affrontare la battaglia confrontandosi con una paralisi proprio a causa di uno scontro a fuoco. Un film intenso che fa luce sui terribili avvenimenti legati alla guerra.

Intervista col Vampiro (1993)

Tom Cruise

Non sarà forse una delle pellicole più famose di Tom Cruise, eppure il film si compone di un cast stellare, dove Cruise e il bellissimo, dannato e crudele vampiro Lestat. Capelli biondi e occhi ghiaccio, nonostante il cinismo con cui viene descritto dal compagno d’eternità Louis (interpretato da Brad Pitt), tutte noi abbiamo sperato di essere morse, almeno una volta nella vita, da un vampiro come Lestat!

Jerry Maguire (1996)

Tom Cruise

Ritorniamo sul filone lucciconi agli occhi, questa volta con un altro ruolo iconico e affascinante per Cruise, ovvero quello di Jerry Maguire, uno spietato procuratore sportivo che dopo una sorta di crisi mistica decide di cambiare approccio ed etica. Il cambio stile, e anche lavoro, lo porterà a conoscere Dorothy dando vita ad una tanto bella tanto tormentata storia d’amore che ci ha fatto piangere come fontane.

Mission: Impossible (1996)

Tom Cruise

Brian de Palma nel ’96 da inizio al mito di Ethan Hunt e a quello di Mission Impossible, saga più importante a cui è legato l’attore statunitense. Sicuramente parlando di fascino e intraprendenza, il personaggio di Ethan Hunt è quanto più di simile ci sia con Tom Cruise, il quale spesso e volentieri sembra volersi confondere con esso, dando vita alla sua carriera fatta all’insegna dell’action.

Magnolia (2000)

Tom Cruise

Sebbene in questo caso il ruolo di Tom fosse marginale, la sua interpretazione non è rimasta inosservata, a tal punto da valergli una nuova nomination all’Oscar. In questo film Cruise è il falso guru del machismo Frank TJ Mackey, narcisista ed egocentrico. Molto facile cadere nella sua trappola, ma la realtà va ben oltre l’apparenza, soprattutto in un film mosso sulla base del disagio umano. Veramente incredibile!

Collateral (2004)

Tom Cruise

Thriller coinvolgente e affascinante dove ci troviamo nuovamente a confrontarci con il lato più conturbate e malvagio di un Tom Cruise nei panni di uno spietato sicario, ingaggiato con il compito di uccidere, nell’arco di una notte, cinque testimoni di un’inchiesta sul narcotraffico. Una lunga notte per innamorarsi, ancora una volta, di un attore come Cruise!