Bad Piggies: i maiali di Rovio sono tornati!

...e sono più divertenti che mai!

Li abbiamo conosciuti e “odiati” in Angry Birds, ma questa volta gli infidi maialini verdi sono tornati alla riscossa e – devo ammetterlo – sono più simpatici che mai! È uscito ieri il nuovo gioco targato Rovio, Big Piggies il suo nome. Dopo la saga degli Angry Birds e il bellissimo Amazing Alex, la casa produttrice finlandese sforna un nuovo titolo capace di unire lo stile grafico e il sistema di punteggi tipico degli uccelli arrabbiati con l’ingegno necessario per risolvere i rompicapi di Alex.

Bad Piggies
Bad Piggies

Obiettivo del divertente gioco è portare i maialini alla fine del livello, costruendo, con i materiali forniti, il veicolo più idoneo a raccogliere il maggior numero di stelle. Intuitivo nei comandi come i suoi predecessori, Bad Piggies risulta essere un poco più insidioso: la sfida è maggiore, ma non impossibile, cosa che rende il titolo ancora più piacevole.

Bad Piggies
Bad Piggies

60 livelli principali, 30 livelli bonus sbloccabili e futuri aggiornamenti aspettano il giocatore più accanito, sia su dispositivi iOS (a pagamento) che Android (gratuito), ma anche Windows Phone, Windows e Mac. Se sei interessata al download, ai contenuti speciali e a qualche trailer divertente, visita il sito ufficiale di Bad Piggies!

Bad Piggies
Bad Piggies

Fai perdere le tue tracce ai siti che ti spiano

Fai perdere le tue tracce ai siti che ti spiano

Sentite odore di tradimento? Cinque app per spiare il partner

Sentite odore di tradimento? Cinque app per spiare il partner

Come rimorchiare sul web: 5 app per trovare l'amore

Come rimorchiare sul web: 5 app per trovare l'amore

Qual è la distanza migliore per vedere la televisione?

Qual è la distanza migliore per vedere la televisione?

Hashtag vietati su Instagram: quali sono e perché

Hashtag vietati su Instagram: quali sono e perché

Natale 2020: poco fa la buona notizia per le famiglie

Natale 2020: poco fa la buona notizia per le famiglie

Facebook Messenger, il dettaglio non sfugge agli utenti: le ragioni del cambiamento

Facebook Messenger, il dettaglio non sfugge agli utenti: le ragioni del cambiamento