Donne in fuga da Google

La soluzione? Nella tecnologia!

Cosa sta succedendo alle dipendenti di Google (che da sempre faceva sfoggio delle sue alte “quote rosa”)? Negli ultimi mesi, infatti, sempre più elementi femminili stanno abbandonando il colosso di Mountain View, tanto che ai vertici si stanno già adoperando per cercare una soluzione capace di bilanciare la percentuali di uomini e donne. Il New York Times già punta il dito contro il nuovo amministratore Larry Page, ma il legame tra i due non sembra essere così schiacciante e l’azienda smentisce l’approccio maschilista del Ceo.

Un Google doodle per le donne...
Un Google doodle per le donne…

Se il mistero della fuga in rosa è tutto da definire, per la soluzione al problema sembra essere già più vicina. E nel pieno stile di Google, ovviamente: utilizzando un algoritmo. Questa volta, il programma aiuterà i piani alti a capire quando e perché le donne abbandonano la società, così da potervi – forse – porre rimedio. La tecnologia riuscirà a salvare le quote rosa? Ai posteri l’ardua sentenza…

I tag più gettonati di Instagram: ecco il loro significato

Sostituzione gratuita della batteria per gli iPhone 5 difettosi

Google elimina le notizie false sul web

Pulire il cellulare: come eliminare sabbia, acqua e lanugine dal vostro telefono

Spot trash 2014: da Pittarosso al Crodino, ecco gli scivoloni della pubblicità

Epson ha creato la stampante per tessuti “low cost”

Iniziare una convivenza: 3 step per superare la prova e vivere nerd e contenti!