Mario formato… adesivo!

Provato alla Games Week di Milano, scopri anche tu l'ultima avventura di un Mario... che più sottile non ce n'è!

Paper Mario: Sticker Star sta per arrivare sulla console portatile di Nintendo, il 3DS. Il celebre eroe, questa volta sottile come un foglio di carta, si troverà ancora una volta a combattere contro il temibile Bowser che, guarda caso, non solo ha rapito la Principessa Peach, ma si è pure fregato la Sticker Comet, una cometa fortunata che transita nei cieli del Regno dei Funghi.

Provato alla recente Games Week di Milano, Paper Mario: Sticker Star mi è piaciuto da subito e, sebbene non fosse tra i titoli più promossi e più in evidenza della manifestazione, è stato senza dubbio nella mia top 3. Il suo punto di forza, oltre al fantastico utilizzo del 3D (capace di mettere ancora più in risalto questo Mario versione sottiletta), è la struttura del gioco. Tutto si basa sulla raccolta di sticker speciali celati lungo il percorso di gioco (e necessari per la sua progressione) ai quali corrisponde una specifica azione: c’è un adesivo per saltare, un adesivo per utilizzare un martello di legno gigante, con cui stordire i nemici e così via. Mario dovrà raccoglierli tutti durante la sua avventura o crearne di nuovi nel villaggio/menu principale.

Coloratissima e intuitiva, questa divertentissima avventura è adatta a tutte le fasce d’età. Paper Mario: Sticker Star arriverà nei negozi italiani il prossimo 7 dicembre, giusto in tempo per i regali di Natale!

Qual è la distanza migliore per vedere la televisione?

Qual è la distanza migliore per vedere la televisione?

Hashtag vietati su Instagram: quali sono e perché

Hashtag vietati su Instagram: quali sono e perché

Cosa c'è dentro un cellulare?

Cosa c'è dentro un cellulare?

7 modi per trovare una persona su internet

7 modi per trovare una persona su internet

Prynt: la cover per smartphone che stampa fotografie

Prynt: la cover per smartphone che stampa fotografie

EdoApp per sapere cosa mangi!

EdoApp per sapere cosa mangi!

Facebook Messenger, il dettaglio non sfugge agli utenti: le ragioni del cambiamento

Facebook Messenger, il dettaglio non sfugge agli utenti: le ragioni del cambiamento