StorySign, la nuova app rivoluzionaria della Huawei per i bambini non udenti

Grazie al nuovo Huawei Mate 20 Pro, anche i bambini con disabilità uditive potranno imparare a leggere

Home > Tecnologia > StorySign, la nuova app rivoluzionaria della Huawei per i bambini non udenti

Sentite anche voi la magia del Natale in questo periodo? Le luci colorate che illuminano le vie delle città, gli alberi di Natale nelle case, le decorazioni rosse ed oro all’interno nei negozi e anche le canzoni natalizie cantate dai migliori artisti di strada? Tutto incantevole e sicuramente magico, ma siamo sicuri che proprio tutti riescono a vivere in maniera così piacevole il Natale?

Pensiamo per un solo momento a quei bambini che le canzoncine come Jingle Bells o We wish you a Merry Christmas non sanno nemmeno cosa sono perché, ahimè, non le hanno mai potute ascoltare poiché non udenti. Fortunatamente i miracoli nella vita avvengono ancora e, grazie alle nuove tecnologie, anche i bambini con disabilità uditive potranno avere un regalo splendido per il prossimo Natale.

Vi porto con me, in un viaggio meraviglioso chiamato Lapponia, dove l’azienda telefonica Huawei ha scelto di dare vita ad un progetto unico chiamato StorySign.

HO HO HO!

La Lapponia è un luogo incantevole e magico dove la neve bianca fa da cornice a un paesaggio surreale: casette in legno, alberi altissimi, renne e l’incredibile aurora boreale che, se siete fortunati come lo sono stata io, la potete avvistare nelle ore notturne.

Un volo da Helsinki di circa un’ora e mezza mi ha condotto fino all’incantevole località di Saariselka, una volta lì sono stata accolta con incredibile entusiasmo dal personale finlandese dell’albergo Star Arctic Hotel: una struttura immersa nel più completo silenzio, profondamente a contatto con la natura della parte più a nord della Lapponia.

Dopo aver passato la notte in una casetta completamente di legno, con un panorama mozzafiato, mi sono svegliata vedendo i fiocchi di neve scendere dal cielo! Mi sembrava di essere tornata bambina e di poter rivivere tutti i ricordi più belli del periodo natalizio.

Vi ricordate che belli i libri di Natale? Il loro odore e le parole della mamma e del papà mentre leggevano quelle storie così belle ed uniche? Ecco, proprio nel momento in cui ho pensato a tutto questo, ho notato nella reception dell’Hotel tantissimi libri ben sistemati uno vicino all’altro e i relatori del magnifico progetto StorySign di Huawei per i bambini non udenti.

Erano presenti Mark Wheatley, Peter Gauden, Neil Pymer e Andrew Garrihy, direttori e responsabili del progetto StorySign e tantissime famiglie con bambini non udenti, invitati dalla Huawei per vivere un’esperienza unica in Lapponia, e testare la nuova ed incredibile applicazione che aiuterà molti di loro a leggere.

Cos’è StorySign

Sul nuovo telefono Huawei Mate20 Pro, e su tutti i dispositivi Android, sarà possibile scaricare gratuitamente l’applicazione StorySign. L’App è presente in varie parti del mondo come Regno Unito, Irlanda, Norvegia, Spagna, Francia, Italia, Portogallo, Belgio, Germania e Svizzera con varie collane di libri come ‘Where’s Spot?’ e ‘I tre piccoli coniglietti’. Il suo funzionamento è semplicissimo: basterà avvicinare il telefono alle pagine del libro per veder comparire sullo schermo le parole del testo: un avatar molto simpatico, dai capelli verde acqua, sarà in grado di esprimersi attraverso il linguaggio dei segni per ogni parola sottolineata sullo schermo del telefono cellulare. E’ possibile fare una donazione tramite il sito www.storysign.com, con il ricavato, le associazioni locali di beneficenza per la Comunità sorda, organizzeranno dei corsi di Lingua dei Segni per le famiglie con bambini non udenti.

Credetemi, dopo aver ascoltato lo scopo di questo incredibile progetto mi sono davvero emozionata. Pensate che in questo modo anche questi meravigliosi bambini potranno vivere un momento magico con i loro genitori, potendo finalmente imparare a leggere un libro.

Un grazie infinito a quest’azienda che ha investito in un progetto così incredibile e utilissimo come StorySign e che ha regalato a tutte le famiglie con bambini non udenti la possibilità di vivere il Natale nel posto più magico del mondo, la Lapponia.

A proposito…avete scritto anche voi la letterina a Babbo Natale? I sogni, spesso, si avverano.

Buon Natale a tutti

Arianna