Chicche dal web: tre image blog di Tumblr da non perdere

Seguire ed utilizzare Tumblr non è facile, ma fate attenzione a cosa si può trovare...

Tumblr non è un social che in Italia viene molto utilizzato, di certo non tanto quanto Facebook o Twitter… a meno che non abbiate un età inferiore ai diciassette anni.
Insomma, basta dire che è un social che in pochi di noi utilizzano e da questo si evince che a quanto pare a noi italiani preferiamo il social networking “spinto” al microblogging: ed è un peccato.
Su Tumblr è possibile trovare tantissimi blog interessanti, fatti non solo di parole ma anche di immagini. Oggi quindi vi mostrerò alcune tra le mie pagine preferite, le più accattivanti, tutte accomunate dall’essere pagine di sole immagini.

AMERICAN APPAREL

American Apparel è una nota etichetta di abbigliamento americana, famosa per le sue audaci campagne pubblicitarie dove le collezioni del brand vengono indossate da modelle molto giovani e poco vestite, giusto il tanto che basta per mostrare i capi.
Ho sempre apprezzato molto questo brand, non solo perché mi piacciono i loro vestiti (chi mai venderebbe in Italia body e pantaloni a vita alta?) ma anche per la naturalezza con cui l’azienda ha sempre fatto marketing: mostrare foto di modelle disinvolte, a proprio agio e soprattutto molto vere (niente trucco, qualche rotolino qua e la, un segno di occhiaie…) elimina completamente la volgarità del nudo proponendocelo quasi come strumento liberatorio.
Perchè seguire quindi un tumblog di immagini pubblicitarie? Perchè mixate alle foto dei ai vestiti in vendita troverete anche gif dal sapore qualche servizio fotografico rubato a riviste anni ’90: il massimo.

https://americanapparel.tumblr.com/
https://americanapparel.tumblr.com/

NEUROMANCER

Intitolato come il romanzo capolavoro di William Gibson(Neuromante in italiano, se non l’avete mai letto rimediate subito!), NEUROMANCER è un blog nato quattro anni fa come esperimento artistico creato da una ragazza americana di nome Sophie, con la quale ho avuto il piacere di scambiare quattro chiacchere.
Proprio lei infatti mi ha raccontato che inizialmente il progetto ruotava attorno alle tematiche e stile cyberpunk ( da qui il nome tributo) ma che man mano è andando oltre a quello, ampliandosi, arrivando ad esprimere la dicotomia tra violenza e bellezza. Ed ecco quindi immagini di truppe armate, skyline fantascientifici e opere d’arte di design contemporaneo ordinate secondo un gusto artistico e seguendo una progressiva scala cromatica.
Attualmente Sophie lavora nell’industria cinematografica come art direction e production design e NEUROMANCER costituisce il suo portfolio.

https://neuromaencer.com/
https://neuromaencer.com/

RETRODUST

Una cosa di cui mi sono sempre stupita è come gli anni ottanta continuino a fare tendenza a distanza di trent’anni e a suscitare in tutti noi così tanta nostalgia, anche in quelli che magari gli anni ’80 non li hanno mai vissuti, tipo la sottoscritta.
Colossal d’azione, giacche con spalline e tacchi a spillo, videogiochi super pixellati e camice con fantasia floreale mista a fenicotteri rosa. Ecco: tutto questo e molto di più lo trovate dentro RETRODUST, una pagina dal sapore anni ’80 che non potrete non amare.
Non so quanto sia famosa, quanti follower abbia o chi sia a curarla ma vi posso assicurare che tra quelle che seguo è una delle mie preferite!

https://retrodust.tumblr.com/
https://retrodust.tumblr.com/

Io Fanciulle vi aspetto settimana prossima per un nuovo appuntamento!
Ricordate di lasciare un commento nel fondo di questo articolo.
Per vedere tutti i miei video su BigoTubo cliccate qui, ne troverete uno nuovo ogni giovedì. Ci vediamo settimana prossima prossima Fanciulle!

Se vuoi ricevere gratuitamente notizie su Videogiochi lascia il tuo indirizzo email nel box sotto e iscriviti:

Google+: cosa viene considerato spam e fastidioso

Facebook: quattro tipologie di utenti da evitare assolutamente

Game of Thrones: non è solo il telefilm del momento...

Come impostare un progetto fotografico in 5 passi

Fuorisalone: eventi, installazioni e workshop geek da non perdere

Così un auto d'epoca si è trasformata in un veicolo moderno elettronico

La tecnologia ci mostra un pianeta dove piove ferro