albero più alto d'italia

Qui c’è l’albero più alto d’Italia: viaggio per gli amanti della natura

L'albero più alto d'Italia è una meraviglia naturalistica tutta da scoprire. Ecco dove poterlo ammirare nel suo splendore.

Esistono dei luoghi, nel nostro Paese, che ci consentono di recuperare quel contatto primordiale e autentico con la natura. Tra questi, c’è un luogo, tutto da scoprire, che conserva e preserva l’albero più alto d’Italia.

Viaggio per gli amanti della natura: qui c'è l'albero più alto d'Italia

L’albero più alto d’Italia e la Foresta di Vallombrosa

Ci troviamo a pochi chilometri da Firenze, è qui che una fitta foresta conserva uno dei tesori naturalistici più importanti del nostro Paese. Si tratta dell’albero più alto d’Italia, custodito gelosamente dalla Foresta di Vallombrosa.

Si tratta di un abete di Douglas che vanta un’altezza di 62,45 metri. Il suo primato è stato certificato nel dicembre 2016 da un gruppo di esperti.

L’abete di Douglas è originario del Nord America, in particolare della zona delle Montagne Rocciose, quindi pianta insolita per il Valdarno. È arrivato qui, insieme ad altri esemplari nel 1912 per opera del Professor Pavari.

Viaggio per gli amanti della natura: qui c'è l'albero più alto d'Italia

Come raggiungere Vallombrosa

Se volete vedere l’albero più alto d’Italia ed entrare in contatto con la natura, vi basterà spostarvi a pochi chilometri da Firenze. Ci troviamo esattamente a Vallombrosa, nei pressi della strada che porta alla Consuma.

Dopo circa 3 km dall’Abbazia c’è una deviazione sulla destra con una freccia che indica il Percorso Metato, lo stesso che conduce davanti all’albero più alto d’Italia. Il percorso è bellissimo e suggestivo, ma anche molto semplice e quindi adatto anche alle famiglie.

Viaggio per gli amanti della natura: qui c'è l'albero più alto d'Italia

Immersi nella natura al cospetto dell’albero più alto d’Italia

Quando ci si addentra all’interno della foresta, la suggestione e la natura autentica e selvaggia emozionano, come poche altre cose al mondo. Merito anche della grandezza degli alberi presenti, tra i quali si annovera quello che oggi detiene il primato.

L’albero più alto d’Italia si riconosce a vista, si trova al bordo del sentiero sulla sinistra ed è caratterizzato da un segno giallo alla base del tronco. La vegetazione ricopre tutta la sommità della pianta, al punto tale che la sua maestosità di fatica a percepire.

Anche le foto non rendono giustizia all’albero maestoso, ecco perché una passeggiata nella natura è doveroso per scoprire questo angolo autentico tutto nostrano.

Bali: 2 innamorati e 3 settimane fra Bali, Gili e Lombok

10 posti da visitare il prima possibile

Top ten: dieci cose da non perdere alle Isole Cook

Diario di viaggio in Sudafrica: 4 giorni a Cape Town e dintorni

Le migliori sagre di primavera in Italia

Hostess conquista la Rete con il ballo ad alta quota

Bubble room, dove dormire guardando le stelle