Live da 3200 m

A nord-ovest di Merano partendo dalla Val Venosta si raggiunge la Val Senales, piccolo paradiso altoatesino che ospita uno degli snowpark più grossi a livello Europeo

Qui a sinistra la sottoscritta al lavoro domenica scorsa

Qui a sinistra la sottoscritta al lavoro domenica scorsa

Non contenta, dopo 7 mesi passati sulla neve ho deciso di trasferirmi qui fino alla chiusura del park, ovvero il 24 luglio. Probabilmente non sono l’unica persona alla ricerca di questo genere di meta turistica per un vacanza alternativa alle solite spiagge affollate e al caldo afoso della città. Se fai snowboard o freeski e sei interessata allo snowpark questo è l’unico resort estivo in Italia, altrimenti tocca andare in Austria o in Francia dove quest’anno pare ci sia meno neve, anche se dal punto di vista delle attività notturne trovi certamente più alternative.

Una volta scaricata la macchina ed essermi insediata nella nuova camera ho fatto una passeggiata random nel bosco, e mi sono resa conto del perché ami così tanto questo posto…

Nonostante il lavoro e i clienti con il fiato sul collo (causa qualche ritardo di consegna) qui riesco a scindere gli affari dalla vita privata, cosa molto difficile per quasi tutti i freelancer. Grande merito della natura semi incontaminata e della pace che regna su questa montagna, se poi aggiungo la possibilità di fare snowboard con gli amici mi rendo conto di non poter chiedere di meglio. In stile nonna papera e i sette nani (mica tanto nani) vivo con i ragazzi di F-Tech che si occupano della costruzione del park, con cui collaboro per l’organizzazione del summer camp che comprende diverse attività collaterali come gli eventi e i passatempi da fare a valle. Una volta raggiunto Maso Corto, il paesino alla base delle funivie, non ci sono molte possibilità d’errore perché c’è un bar/ristorante, una pizzeria, un minimarket, un chiosco dove mangiare wurstel conditi in ogni modo possibile, un negozietto per i souvenir e uno con articoli sportivi e l’ufficio dei Gentlemen Riders dove mi trovo nel pomeriggio.

Silvia Bertagna
Silvia Bertagna

Le opzioni per soggiornare qui possono soddisfare chiunque: puoi prenotare in masi dal gusto alpino, campeggiare o dormire in alberghi con centro benessere che puoi trovare facilmente sul sito dell’ufficio turistico. Il costo dello skipass è di 30,50€ al giorno e puoi controllare lo stato della neve direttamente dalla webcam per non avere sorprese una volta raggiunta la stazione a monte. Durante le giornate di maltempo consiglio vivamente un’escursione alle bellissime Terme di Merano o al Salewa Cube, la palestra artificiale d’arrampicata più grande a livello nazionale che si trova a Bolzano.

Terme di Merano
Terme di Merano

Una volta a Bolzano non puoi perderti il Museion: il nuovo museo d’arte contemporanea; se passi da qui a settembre puoi fare un salto ad un festival di respiro internazionale come il Transart che lo scorso anno ha ospitato concerti degni di nota come quello di Patti Smith.

Ecco lo snowpark con ben 40 strutture adatte ad ogni livello di riding
Ecco lo snowpark con ben 40 strutture adatte ad ogni livello di riding

Guarda il video del camp 4 girls only che ho organizzato con Ilenia Cavallini in Senales


Immagini di Eleonora Raggi e RockInTheMiddle.

Big Blog Map: la mappa dei travel blogger

La valigia primaverile per una capitale in 10 mosse

Puglia: la prima volta non si scorda mai

Sci in Estate? Miniguida Europea

Perché è importante parlare l'inglese per viaggiare

4 mete di vacanze alternative per l'estate 2019

Tour della Val d'Orcia: Montepulciano, Pienza e Montalcino