Ossana, cosa vedere nel borgo dell’Alta Val di Sole

Ossana cosa vedere nel borgo in provincia di Trento, che si trova in una conca dell'Alta Val di Sole? Preparatevi a innamorarvi!

Home > Viaggi > Ossana, cosa vedere nel borgo dell’Alta Val di Sole

Ossana cosa vedere nel borgo in provincia di Trento? Chi non conosce questo splendido borgo che sorge in una conca dell’Alta Val di Sole, può correre ai ripari il prima possibile. La località in provincia di Trento ha una storia antica. E vi innamorerete di lei per la natura che caratterizza questa incantevole zona del nostro paese.

Ossana cosa vedere

Ossana è un comune italiano della provincia di Trento, abitato da 837 abitanti. La sua storia è molto antica. Era un polo religioso della valle trentina, ma anche il centro del potere temporale. Esiste un’antica pieve e un castello medievale, quello di San Michele, assolutamente da visitare.

Ma sono anche tanti altri i motivi che potrebbero portarci a visitare Ossana. E noi vi spieghiamo tutta una serie di ragioni per partire subito per il borgo della provincia di Trento. Non ve ne pentirete.

Castello di San Michele

Il castello medievale di San Michele è una fortezza dedicata al famoso santo (prende il nome proprio dalla cappella presente all’interno). Su uno sperone di roccia sovrasta la valle. Probabilmente è stato creato al tempo dei Longobardi. Qui hanno vissuto numerose famiglie della nobiltà locali. E non solo.

Ossana

Chiesa di Santa Maria Maddalena

Al centro di Cusiano, una delle due frazioni di Ossana, insieme a Fucine, si tratta di un delizioso edificio religioso, che ospita degli affreschi che risalgono al Quattrocento, con opere di Giovanni e Battista Baschenis.

Cimitero di guerra austroungarico

Ossana ospita anche un ex cimitero di guerra austroungarico, a testimonianza delle battaglie che si sono consumate in questo splendido pezzo del nostro bel paese. Si trova vicino a una chiesa che risale al Settecendo.

Ossana, il borgo con il cielo più bello d’Italia

Ma arrivando a Ossana non dovete per forza visitare o fare qualcosa. Vi basterà sdraiarvi su un prato e puntare gli occhi al cielo. Il borgo è infatti quello con il cielo più bello d’Italia. Oltre a essere il borgo più green del nostro paese. Le politiche ambientali e lo sviluppo sostenibili sono il fiore all’occhiello locale.

La natura

In quest’ottica green da non perdere i sentieri sensoriali dei boschi per ammirare la natura circostante, i laboratori e le attività per parlare di sostenibilità e rispetto della natura e molto altro ancora.