Viaggi fai-da-te? Ecco come organizzarsi

Hai intenzione di fare un viaggio fai-da-te? Ecco come organizzarlo e cosa non dimenticare!

Destinazioni

Destinazioni

Quando si decide di partire per un viaggio, breve o lungo che sia, è sempre bene essere organizzati per evitare spiacevoli sorprese lungo la strada.
Se avete intenzione di recarvi dall’altra parte del mondo per qualche settimana allora la cosa migliore sarebbe cominciare i preparativi almeno due/tre mesi prima.
L’ideale ovviamente sarebbe aver già scelto la meta e magari comprato anche i biglietti aerei :)
Acquistare il biglietto molto tempo prima ti permette di risparmiare anche molto sul costo.
La prima cosa da controllare sono i documenti: verifica che il tuo passaporto abbia almeno 6 mesi di validità; ormai tale richiesta viene fatta praticamente da tutti i paesi e i 6 mesi di validità partono dal momento in cui fai richiesta di entrare; quindi è un prerequisito fondamentale che non puoi trascurare.
Informati su quali visti sono necessari, se hai bisogno di un’assicurazione medica o se devi fare delle vaccinazioni.
Molto spesso puoi richiedere questi documenti online o in qualsiasi agenzia di viaggi a prescindere se hai comprato il biglietto o il viaggio da loro.
Studia il paese nel quale andrai: la loro cultura, le usanze, che tipo di voltaggio elettrico utilizzano, impara magari qualche vocabolo della lingua locale.
A seconda del periodo in cui sceglierai di viaggiare informati sul tipo di clima che incontrerai in modo da preparare la valigia in maniera adeguata; se hai intenzioni di fare ad esempio anche delle immersioni informati sulla temperatura dell’acqua: avere con sè una muta umida di 3mm con un’acqua a 20 gradi ti farà sentire molto freddo :)
Se andrai in un paese tropicale controlla se andrai incontro al periodo di uragani, per questo potresti aver bisogno anche di una giacca a vento per ripararti dalla pioggia o un k-way.

Vintage suitcase

Vintage suitcase

Se hai intenzione di prendere un’auto a noleggio verifica che la tua patente sia valida; se la prenoti online ti consiglio di usare una carta di credito esclusivamente per questo. Quasi tutte le compagnie “bloccano” l’intero plafond della carta di credito fino al giorno di riconsegna dell’auto. Non sarebbe simpatico arrivare a destinazione e non poter pagare con la propria carta di credito :)
Non portare troppo contante con te 200/300 euro possono essere una buona somma per le piccole cose come pranzi veloci, taxi, etc o per pagare dove con la carta o il bancomat non puoi.
Verifica prima quali carte di credito vengono accettate e se puoi portane un paio di tipo diverso magari anche ricaricabili. Verifica la valuta, informati se ha più senso cambiare il denaro prima di partire, una volta arrivati oppure non cambiarlo per niente e prelevare direttamente dal bancomat.
Conserva sempre le ricevute di prelievo e pagamento, potrebbero tornarti utili nel caso in cui si dovesse presentare qualche problema.
Controlla le tariffe di roaming del tuo operatore mobile; valuta se è più conveniente acquistare una sim in loco e se lo puoi fare. In caso contrario se hai uno smartphone disabilita tutte le notifiche o quelle applicazione che in automatico escono su internet; potresti ritrovarti una bolletta salatissima al tuo ritorno :) (ndr l’esperienza insegna!)
Preparati anche un piccolo itinerario di viaggio almeno per i primi giorni; documentati su internet e porta con te una guida. Io personalmente mi trovo benissimo con le Lonely Planet: sono aggiornate, puntuali e decisamente utili.
Se hai intenzione di scattare molte foto non dimenticare nulla della tua attrezzatura e pensa davvero a tutto; quello che potrebbe tornarti utile e`: un netbook anche 10pollici sul quale scaricare di volta in volta le foto e magari, perchè no, scrivere il diario di viaggio; portare dei cavi usb per collegare la macchina fotografica o degli adattori per le memory card; portare una batteria aggiuntiva sia per la fotocamera che per altri dispositivi.
Infine, se riesci, qualche settimana prima prova a fare lo zaino o la valigia; vedi se rientri nei chili ammessi dalla compagnia aerea e in caso elimina le cose davvero superflue visto che ormai i chili in ecesso se li fanno pagare a peso d’oro.
Se hai intenzione di fare un lungo viaggio questa estate allora forse è già il momento di cominciare a pensare a dove andare ;-)

Borghi più belli del Piemonte, guida ai paesi mozzafiato della regione

Gadget da viaggio: gli accessori indispensabili in aereo

Tuttomondo di Keith Haring a Pisa: la mostra a Palazzo Blu e il murales

Consigli di viaggio in Argentina - Cosa fare e come risparmiare

Tour della Val d'Orcia: Montepulciano, Pienza e Montalcino

10 ricette per 10 paesi d'Europa

Il Lago di Garda che non ti aspetti: viaggio a Tremosine