Viaggiare da soli a bassi costi: Come evitare i supplementi

Viaggiare da soli è un'esperienza unica ma non sempre la più economica, in particolare quando bisogna pagare dei supplementi o prezzi per 2. Alcuni consigli per evitare i supplementi e viaggiare a bassi costi anche soli

Avendo viaggiato per molti anni in solitaria ho affrontato la maggior parte, se non tutte, delle situazioni potendo fare affidamento solo ed esclusivamente solo su di me.
Ok, lezioni imparate.
Ma a parte le classiche paure o pensieri a proposito del viaggiare soli c’è un grande problema con cui il viaggiatore solitario deve fare i conti: i supplementi che in alcuni casi corrispondono anche al 30% dell’importo totale del prezzi di chi viaggia in coppia.

Capita spesse volte che in tour, crociere o resort il fatto che tu sia solo in viaggio implica automaticamente un supplemento da pagare che in alcuni casi potrebbe essere motivo di abbandono dell’idea perché troppo costoso.

Esistono però alcuni piccoli trucchi da potere utilizzare per trovare occasioni o offerte che aggirano il problema “supplemento per singoli” senza rinunciare così alla vacanza o all’esperienza di viaggio.

Prenota in anticipo o cerca dei Last Minute

Prenotare con largo anticipo può essere un’idea valida, soprattutto perché in alta stagione i last minute sono molto difficili da trovare. Generalmente qualsiasi tour o crociera che fa pagare supplementi lo dove scrivere a chiare lettere nella proposta di viaggio, vale quindi sempre la pena chiedere al momento del pagamento se vi è qualche supplemento da pagare.
Se in alta stagione i last minute sono più difficili da trovare, in bassa stagione questi invece sono molto più frequenti, in questi casi, pur di vendere un pacchetto si tagliano i costi del supplemento e tu paghi come se stessi in coppia.

Crea un Google Alert

Google Alert è uno strumento fantastico per potere ricevere nella propria casella di posta email delle offerte specifiche, ma anche articoli su argomenti che ci interessano, che stiamo cercando.
Creare un alert quale “Safari Kenya no supplemento singolo” ti farà ricevere offerte che compaiono nel web e che corrispondono alle chiavi di ricerca prescelte.

Settare l’alert è semplice, basta cliccare su www.google.it/alerts, inserire le parole chiave desiderate, decidere con che frequenza si vogliono ricevere gli aggiornamenti e aspettare.

google alert
google alert

Condividi la sistemazione con uno sconosciuto

Molte agenzie di viaggio quando vendono un tour o una crociera (dove le cabine sono per due) di fronte alla tua richiesta di evitare il supplemento propongono la possibilità condividere la tua cabina (tenda o quello che sia) con un altro viaggiatore, che a sua volta ha fatto la stessa richiesta.
Io l’ho fatto in più occasioni e non ho avuto alcun tipo di problema ed ogni qual volta mi si presenta un problema del genere, chiedo io stessa all’agenzia se possono trovarmi un compagno/a di viaggio.

Trova un compagno di viaggio da te

Se l’agenzia di viaggio non ha nessun altro passeggero che vuole condividere con te la cabina/stanza o per policies aziendali non lo fa, la soluzione rimane una sola: è il caso che sia tu a cercare un partner di viaggi!
Soprattutto quando si viaggia per lunghi periodi i percorsi che si seguono in ogni Paese sono più o meno gli stessi seguiti da tutti.
Questo significa che puoi chiedere in giro o in ostello ad altri viaggiatori e creare da te la coppia di viaggio. In questo modo potrai selezionare il compagno e avrai, più o meno, la certezza che la convivenza (che non dura più di qualche giorno) potrà funzionare

solo travel
solo travel

Diventa cacciatore di offerte speciali e sconti

Se si riescono a trovare delle offerte con sconti notevoli il supplemento da pagare diventa irrisorio rispetto al costo totale del pacchetto.
Come si trovano le offerte? Anche in questo caso Google torna in aiuto.
Puoi digitare “offerte speciali + l’attività che si cerca” e il motore di ricerca mostrerà una lunga lista di agenzie che offrono esattamente quello che cerchi a prezzi scontati.

Iscriversi alle newsletter poi è un’altra soluzione valida, controllare le offerte inviate non prende più di qualche secondo, e le occasioni pubblicate potrebbero corrispondere esattamente a quello che si stava cercando.

Viaggia in bassa stagione

Bassa stagione significa basso afflusso di turisti e necessità per le agenzie di viaggio di vendere i propri prodotti. In questi periodi il supplemento per viaggiatori solitari può essere inferiore o hai comunque un potere di negoziazione superiore rispetto i periodi di alta stagione in cui le agenzie sanno che venderanno comunque.
I prezzi si abbassano considerevolmente e il supplemento, a volte, non viene considerato.

Questi sono piccoli e semplici trucchi per trovare il tour al prezzo che si desidera, spesso serve tempo e, per quanto non sia io stessa una grande organizzatrice con mesi in anticipo, per alcune attività ed alcuni viaggi la pianificazione preventiva diventa essenziale, soprattutto se non si vuole pagare più di quanto si può.
Tu come fai a trovare le offerte e pagare meno quando viaggi da solo?

Danni economici per Sciacca: turisti disdicono le prenotazioni negli alberghi

Danni economici per Sciacca: turisti disdicono le prenotazioni negli alberghi

Viaggi d'autunno in Italia: 15 mete imperdibili e romantiche

Viaggi d'autunno in Italia: 15 mete imperdibili e romantiche

Andare in vacanza a Marzo: le migliori destinazioni

Andare in vacanza a Marzo: le migliori destinazioni

I più pratici e comodi beauty case da viaggio per bambini da avere sempre con sé

I più pratici e comodi beauty case da viaggio per bambini da avere sempre con sé

Mostra National Geographic

Mostra National Geographic

Cosa vedere a Siviglia in 3 giorni

Cosa vedere a Siviglia in 3 giorni

Come arrivare da Parigi a Londra - Opzioni di viaggio

Come arrivare da Parigi a Londra - Opzioni di viaggio