Attenti al cibo: il nuovo programma televisivo sulla corretta alimentazione

In televisione ormai da tempo siamo invasi da ogni sorta di programma tv dedicato alla cucina, in certi momenti davvero troppi.
Nel panorama nazionale per la maggiore vanno i programmi dove si cucina o ci sono gare in cucina, ma il programma di cui vi parlo oggi è un po’ diverso.
Questa volta, si tratta il tema food ma in maniera divertente. Come? Il programma è una sit-com scientifica dedicata al cibo, anzi meglio sulla corretta educazione alimentare.

Il programma affronta con ironia le problematiche legate ad una corretta alimentazione e al benessere a tavola, tema caro a molti credo, a me per prima. Perché sì, mi piace mangiare, ma anche sapere che quello che mangio mi può fare bene.

Da lunedì 11 marzo tutti i giorni alle 17:00, Attenti al cibo sarà in onda su DeaSapere canale 420 del bouquet Sky, e prenderà in esame proprietà alimentari e giusti abbinamenti. I due protagonisti che ci parlano di questa tematica in modo ironico sono Katia Follesa e Angelo Pisani, coppia televisiva ma anche coppia nella vita.

Katia Follesa e Angelo Pisani
Katia Follesa e Angelo Pisani

Come si sviluppa la trasmissione?
Inizia con la sit-com ambientata in casa della coppia, che tra gang e battute è alle prese con la sua vita quotidiana. Poi c’è la parte più “documentario” dove ci sono esperti che spiegano le proprietà degli alimenti e i principi di corretta alimentazione. La novità della stagione è un terzo segmento che sarà composto dai consigli del Dr. Filippo Ongaro, nutrizionista ed esperto di alimentazione e benessere che approfondirà argomenti legati all’educazione alimentare.

Angelo Pisani e Katia Follesa
Angelo Pisani e Katia Follesa

A mio avviso è un programma un pò diverso, divertente ma educativo che non si prende troppo sul serio ma che fornisce informazioni controllate e scientifiche.
Se siete appassionati di cucina sana e bilanciata, ma non disdegnate una sana risata, credo proprio che possa essere un programma interessante da guardare.

di Francesca Gonzales