Gate Gourmet: la fabbrica del cibo in volo

Una volta il sogno degli appassionati di cucina era andare nella fabbrica di cioccolato, ad oggi io ho avuto la fortuna di visitarne ben due.. sono fortunata, lo so! 🙂 Quindi mi era rimasta la voglia di visitare altre “fabbriche” del cibo. Ecco che quando è arrivato l’invito per andare a visitare dove producono, cucinano e creano i piatti che vengono serviti suoi voli della Swiss Air… non mi sono potuta tirare indietro! Voi cosa avreste fatto al mio posto?
Volo in giornata per Zurigo, con business class Air Swiss e visita al Gate Gourmet, dove esce la pappa che andrà sui voli di molte compagnie aeree che partono da Zurigo, un’aereoporto internazionale.
Ovviamente, sono saltata sull’aereo!

Gli Chef con lo staff swiss air al completo
Gli Chef con lo staff swiss air al completo

Appena arrivata sono stata catapultata dentro a questa struttura vicina all’aereoporto dove appunto preparano, ricevono, cucinano e creano i piatti che saliranno sui prossimi voli. Gli assaggi di prodotti d’eccellenza svizzeri non sono mancati: formaggi, salumi, salmone, vini e cioccolato.

assaggio di formaggio svizzero
assaggio di formaggio svizzero

La giornata era dedicata al SWISS Taste of Switzerland è il nome che SWISS ha dato al suo innovativo progetto di ristorazione che presenta le specialità culinarie delle varie regioni del Paese. Ogni capitolo del programma vede un famoso chef svizzero preparare le specialità della propria regione (con accompagnamento di vini) servite a bordo dei voli, per un periodo di tre mesi.

crema di ceci con gamberi per la first class
crema di ceci con gamberi per la first class

Inoltre i passeggeri della First Class, potranno godere di menù a la càrte in qualunque momento del giorno e della notte – ogni volta che lo si desidera. Agli ospiti verrà offerta una selezione di piatti gourmet arricchito da piatti tipici della tradizione svizzera come bratwurst mit rosti (vera salsiccia e frittelle di patate) GNAM!.

dolcezze: mousse di toblerone
dolcezze: mousse di toblerone

Ogni tre mesi, quindi, si cambia e le specialità sono create da Top chef locali e accompagnate da piatti regionali come formaggi o vini.
Io ho avuto l’occasione di fare qualche domanda a Frank Oertle del Grand Hotel Villa Castagnola di Lugano e alla domanda di cosa ne pensasse di questa esperienza mi ha detto “È una grande opportunità, che mi permette di cimentarmi con nuove difficoltà, preparare un piatto che sia buono, bello e che verrà consumato e scaldato dopo 4 ore magari, inoltre mi permette di misurarmi con gusti nuovi e tipologie di persone nuove, un bello stimolo creativo”

Una grande “fabbrica” del cibo in volo, che però punta in alto e cerca di distinguersi per qualità e presentazione dei suoi piatti.

di Francesca Gonzales