I marshmallow all'americana per i vostri regali di Natale

Non so se su di voi l’America esercita lo stesso fascino che esercita su di me e, per esempio, su Marzia che mi ha lasciata letteralmente a bocca aperta davanti al computer con questo post ma sono straconvinta che tantissime volte guardando i telefilm americani vi siete chiesti cosa fossero quegli affarini bianchi, spugnosi, all’apparenza chimici (molto spesso non solo all’apparenza) che i protagonisti di molte serie tv inzuppano nel cioccolato caldo o cuociono sui bastoncini quando campeggiano (loro campeggiano sempre, mica come noi che andiamo in hotel!).
Sono marshmallows, quintessenza dello zucchero, goduria estrema del palato, qualcosa che si ama o si odia ma che sicuramente fa allegria, delle caramelline che caramelle non sono e che, state a sentire me, possono essere anche regalate per Natale se avete amici o parenti che amano i dolci.
L’uso dei marshmallows è versatile: si possono mangiare così come sono, si possono inzuppare nella cioccolata calda, si possono usare per le torte e i cupcakes e davvero si possono anche arrostire sul caminetto ma solo se si scelgono quelli grandi.
Io da qualche anno ne preparo un bel quantitativo per me e ne regalo sempre un bel po’ e di solito l’effetto ripaga della faticaccia che si fa in cucina: molti mi chiedono se sono “i bastoncini che si arrostiscono” altri se sono le spugnette che si impregnano di cioccolata ma tutti restano senza dubbio sorpresi e felici perché si tratta di un regalo enogastronomico davvero diverso dal solito.

Marshmallows da regalare a Natale
Marshmallows da regalare a Natale

Tempo di preparazione totale: 2 ore
Tempo di cottura: 15 minuti
Tempo di raffreddamento: 1.30 h
Dosi: per circa 50 mini-marshmallows

Ingredienti

    3 cucchiai di zucchero a velo
    3 cucchiai di maizena
    olio vegetale
    25 grammi di gelatina in polvere
    125 ml di acqua calda
    500 grammi di zucchero semolato
    250 ml di acqua fredda
    2 albumi di uova abbastanza grandi
    1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Setacciate lo zucchero a velo e la maizena e ungete una teglia da forno media, quindi spargete poco del mix zucchero+maizena in superficie.
Versate la gelatina in polvere dentro una ciotola grande possibilmente in alluminio quindi mescolatela con l’acqua calda facendola sciogliere. Una volta sciolta, mettetela da parte a riposare. Sbattete anche gli albumi e metteteli da parte.
In una pentola alta versate lo zucchero a velo, la maizena e l’acqua fredda e portate a bollore a fiamma media mescolando di continuo; una volta che lo zucchero si è sciolto aggiungete anche l’acqua con la gelatina e lo zucchero semolato mescolando fino a quando non si forma una crema bianca che si attacca ovunque.
Incorporate gli albumi alla crema mescolando con una frusta e una volta che il composto è ben amalgamato aggiungete anche l’estratto di vaniglia.
Il più è fatto perché l’ultimo passaggio è versare il composto zuccheroso nella teglia unta, livellarlo con un coltello e metterlo in frigorifero per almeno 1 ora e mezza in modo che si rapprenda per bene.
Trascorso questo lasso di tempo “inzuccherate” un tagliere, rovesciate la teglia su questo e ricavate i marshmallows della dimensione che preferite, quindi rotolateli ancora nello zucchero e rimetteteli in frigorifero.
Al momento di impacchettarli saranno freddi al punto tale che le vostre mani, anche se calde, non li scioglieranno: io li metto dentro un sacchetto, sistemo un tovagliolino rosso sotto e li spargo tutti sopra alternandoli a dei confettini argentati e degli sprinkles colorati.
Oppure me li tengo a casa, li sistemo su un piatto insieme a confettini e sprinkles e mi preparo per tuffarli nella cioccolata più amara che esiste… effetto assicurato, Natale addolcito!
(Foto come al solito di Pixael.com)

di Veruska Anconitano