Tanti trucchi per imparare a stare sedute in modo corretto

Quando vi sedete, qual è la vostra postura? Dobbiamo fare molta attenzione quando ci mettiamo sedute, perché non solo ne va del nostro fascino (certo, se state spaparanzate a gambe aperte non siete un gran bel vedere, no?), ma anche della nostra salute. Spesso, mal di schiena e cervicale sono causati proprio da una pessima postura che andiamo ad assumere ogni giorno e che, a lungo andare, possono provocare disturbi di varia natura. Se poi stiamo sedute la maggior parte del tempo, a causa del nostro lavoro, allora il rischio è maggiore, per questo è bene conoscere la postura corretta.

Siete comode?

Innanzitutto, sappiate che per lavorare dovrete utilizzare delle sedute ergonomiche, pensate appositamente per chi trascorre molto tempo in questa posizione. Però non basta comprare la sedia giusta per lavorare, dovete anche imparare a usarla correttamente: i fianchi vanno spinti indietro, in modo tale da far aderire la schiena e le spalle allo schienale. La schiena deve rimanere dritta. Se, invece, siete sedute su una poltrona o un divano, i piedi devono appoggiare bene al pavimento.

Quando siamo sedute, la colonna vertebrale non dovrebbe deviare dalla sua naturale forma, per questo motivo dobbiamo regolare alla perfezione lo schienale e anche l’altezza della seduta. Si possono anche usare dei piccoli cuscini o dei supporti per garantire la corretta posizione della schiena e ricordatevi di appoggiare bene i piedi per terra (vanno bene anche dei piccoli rialzini per aiutare la postura). No alle gambe incrociate.

Quando siete sedute a tavola e non alla scrivania, la postura è la stessa: cercate di assecondare la normale curva della vostra schiena, appoggiando bene i piedi a terra. Sul divano o su una poltrona, invece, non state con i fianchi troppo vicini allo schienale, ma cercate di spostarvi un po’ più in avanti, allenando la vostra schiena a rimanere dritta.

Non state sedute per troppo tempo: ogni mezz’ora o al massimo un’ora, prendetevi una pausa e alzatevi. Fate una piccola passeggiata e magari sgranchite anche le spalle e la schiena. Fate anche dei movimenti circolari con il collo, perché magari sarà un po’ intorpidito. Le pause andrebbero fatte sempre e non solo per schiena e collo, ma anche per la nostra vista, se lavoriamo al pc: ha bisogno di riprendersi di tanto in tanto.

Se all’inizio vi sembrerà scomoda, la postura corretta alla lunga sarà la vostra migliore amica e diventerà naturale sedersi in quel modo. Anzi, vi chiederete come facevate prima quando vi spaparanzavate sulla sedia o sul divano.

di Redazione