La Parigi per i bambini: tutte le cose da fare

Parigi con i bambini? É sempre una buona idea! La città, quanto mai recettiva, attenta e piena di risorse, ha pensato anche a loro, in modo capillare: e non parlo soltanto dei classici parchi a tema. In ogni giardino (praticamente in ogni aiuola!) di Parigi troverete spazi dedicati e aree-gioco pensate per la socializzazione e lo svago dei più piccoli. Anche i classici musei “istituzionali” hanno pensato percorsi tematici e laboratori ad hoc per i bambini di tutte le età, con ingresso E lo shopping? C’è anche quello, chiaramente! Vediamo insieme tutti gli indirizzi più e meno noti, per godervi il meglio della Ville Lumière formato famiglia, con i bambini e i ragazzi di tutte le età.

Galerie des Princes - foto di Elisa Chisana Hoshi
Galerie des Princes – foto di Elisa Chisana Hoshi

Un giorno al museo

Molti dei musei “istituzionali” di Parigi offrono attività dedicate ai bambini: il Louvre per esempio, ha uno spazio pensato proprio per le famiglie e prenotando, offre visite per famiglie e per bambini dai 4 ai 13 anni. Lo straordinario Museo delle Arti Decorative – nell’ala Marsan del Luouve, ospita la coloratissima Galleria dei Giocattoli, un display colorato di circa docicimila pezzi composto da bambole, orsi, robot e giocattoli assortiti, dal XIX secolo ai giorni nostri.

Museo delle arti decorative: i giocattoli - by Jean-Pierre Dalbéra via Flickr
Museo delle arti decorative: i giocattoli – by Jean-Pierre Dalbéra via Flickr

Molto bello anche il Musée en herbe, museo pieno di attività ed expo curate e interessanti, pensate proprio per interessare e incuriosire i più piccoli verso il mondo dell’arte: io l’ho visitato durante mostra dedicata al colorato artista austriaco Friedensreich Hundertwassert, e l’ho trovato davvero piacevolissimo, ben organizzato e perfetto per un pubblico young, ma non solo! Ingresso a 10 euro per i bambini e 6 euro per gli adulti. NB I bambini pagano in questo museo ma non negli altri musei di Parigi, in cui l’ingresso è sempre gratis per tutti i visitatori fino ai 26 anni (compiuti) d’età.

In centro città

Le attività per i bambini si possono trovare un po’ ovunque: anche durante un’insospettabile passeggiata nei centralissimi Grands Boulevards. Al numero 5 di Boulevard des Italiens, a pochi passi da Opéra, infatti, c’è il mio indirizzo del cuore: si chiama Le Passage des Princes, ed è una fantastica e storica Galleria interamente dedicata ai bambini. Al suo interno, oltre a un’elegante architettura mozzafiato, ospita splendide boutique d’antan, negozi di giocattoli e laboratori ad hoc che propongono mille attività pensate per i più piccoli e in generale una splendida atmosfera. Shopping formato famglia assicurato!
Sempre in centro si trovano il Musée de la Magie, e il divertentissimo Grévin (anche lui incastonato in una splendida galleria storica) museo delle cere con i personaggi dello sport e dell’attualità. più un laboratorio sulla ideazione e creazione dei manichini.

Lo storico Musée Grevin - by Alexandre Duret-Lutz via Flickr
Lo storico Musée Grevin – by Alexandre Duret-Lutz via Flickr

Le attrazioni classiche: i parchi a tema

Il celeberrimo Disneyland Paris è la classica tappa per chi viene a Parigi con i bambini: si trova a Marne-la-Vallée, a circa 3o chilometri dal centro cittadino, e si raggiunge facilmente in una quarantina di minuti con la RER A da Chatelet (con poco meno di 8 euro a tratta).

Disneyland Paris - by Cetus Cetus via Flick
Disneyland Paris – by Cetus Cetus via Flick

Fuori porta anche il Parc Astérix di Plailly, a circa 35 chilometri a nord del centro: amatissimo e super frequentato dai pargoli Parigini, si raggiunge con la RER B3 da Gare de Nord fino all’aeroporto di Charles de Gaulle, poi con un treno diretto che parte ogni 30 minuti e impiega circa una quarantina di minuti.

Asterix Parc - by Roni G via Flick
Asterix Parc – by Roni G via Flick

Scienza e Natura

Parigi è anche la capitale europea del museo educativo: avvicinare i ragazzi alla scienza in modo divertente e costruttivo sembra essere uno degli aspetti su cui la città ha deciso di puntare di più. Nel favoloso Parco de la Villette, a nordest del centro, tra percorsi in bici sul Canal de l’Ourq e gli onnipresenti scivoli, i bambini troveranno nella Cité des Sciences et de l’Industrie un vero e proprio tempio della scienza-spettacolo. Amatissimi dalle famiglie sono le esperienze sensoriali di Explora, il planetario, i film proiettati sul megaschermo sferico del Géode e la sezione Spazio. Spettacolare a dir poco la Cité des Enfants, divisa in due sezioni, una dai 2 ai 7 anni, l’altra dai 5 ai 12; bellissimo anche il percorso “in scala” tra le attività dell’uomo, dalla progettazione di un cantiere all’ideazione di un robot. Anche nella Cité della Musique, sempre alla Villette, i bambini possono assistere a spettacoli di fiabe e concerti, oltre a seguire atelier musicali pensati su misura per tutte le età.

Il Géode nel Parco de la Villette - by Panoramas via Flickr
Il Géode nel Parco de la Villette – by Panoramas via Flickr

Poco lontano dalla Gare d’Austerlitz, sorge lo storico e rigoglioso Museo Nazionale di Storia Naturale. Interamente orientato alla ricerca e alla divulgazione scientifica e naturalistica, il museo comprende diversi dipartimenti: il Jardin des Plantes, il Musée de l’Homme, la Grande Galerie de l’Evolution, la Galerie de Minéralogie de Géologie, la Galerie de Paléontologie et d’Anatomie comparée e la Ménagerie del Jardin des Plantes. I bambini lo adoreranno! Per gli appassionati di botanica ci sono anche grandi serre storiche e, all’esterno, un piccolo zoo. Sempre all’interno dell’ampio complesso c’è La Galerie des Enfants, spazio interattivo per scoprire con occhio scientifico i diversi ambienti che compongono il nostro pianeta. Sempre legato alle piccole-grandi scoperte scientifiche c’è anche il Palais de la Découverte, nell’ottavo arrondissement.

Uno spazio-giardino interamente pensato per i bambini Jardin d’Acclimatation, con tante attività all’aria aperta tra cui il Petit Train a prova di passeggini, il giro in barca sul fiume, il giro a dorso di pony o addirittura di dromedario. Tra giochi d’acqua e centri educativi per conoscere da vicino gli animali, per i più temerari c’è perfino un centro equestre! L’ingresso dai 3 anni in su costa 3 euro, e si raggiunge con diversi bus che partono da Porte Maillot.

Jardin d'acclimatation - by Valérie Brunissen via Flickr
Jardin d'acclimatation – by Valérie Brunissen via Flickr

Altre risorse

Se state programmando una gita a Parigi con tutta la famiglia, vi consiglio Questa è Parigi, piacevolissima guida-fiaba di Miroslav Sasek edita d a Rizzoli, e in francese, la preziossima Paris Enfant edita da Michelin. Tra i ristoranti che prestano particolare attenzione alle famiglie, con menù pensati proprio per i bambini, potete provare il francesissimo Hippopotamus, presente in tutti i punti nevralgici della città.

di Elisa Chisana Hoshi