Sei una travel addict? Scoprilo in 20 mosse

L’amore per i viaggi ti divora? Non vedi l’ora di partire e ti manca un pezzettino di tutti i posti in cui hai viaggiato? Come ti capisco! Conosco sempre più persone, come me, affette da “viaggite acuta”, che non è una malattia ma una condizione bellissima, fatta di splendidi stimoli, curiosità e voglia di partire verso continue scoperte. La travel addiction presenta alcuni sintomi ben precisi: siete anche voi delle travelaholic incallite? Scopritelo subito, in 20 mosse! Quello che leggete è tratto dall’esperienza personale e dai racconti degli amici viaggiatori: quale punto vi rappresenta di più, e quale aggiungereste? Buona wanderlust a tutti!

Austin Ban - Air Balloon
Austin Ban – Air Balloon

1. Ti ritrovi a programmare il tuo prossimo viaggio…mentre sei già in viaggio! Tanto pensarci e fare una bella ricognizione online (già che ci sei) non costa nulla, giusto?

Love travel - by Jon Rawlinson
Love travel – by Jon Rawlinson

2. Il tuo salvadanaio, in pratica, è un fondo viaggi. Provi una certa soddisfazione ogni volta in cui lo guardi, pensando al tuo prossimo viaggio.

3. Ami le mappe e le cartine, e le appenderesti ovunque. Hai sviluppato una sorta di dipendenza dai mappamondi: guardarli e maneggiarli ti fa stare benissimo. Ne vorresti sempre uno nuovo.

Globalisation - by Lars Plougmann
Globalisation – by Lars Plougmann

4. La lista dei luoghi in cui ti piacerebbe viaggiare non si accorcia mai. Anzi, nonostante tu continui a viaggiare, si allunga sempre di più! Ami le liste: ci sono così tanti luoghi in cui vorresti andare che la scelta della prossima destinazione sarà come sempre un terno al lotto, ma ti farai guidare dal cuore e dall’istinto. Conservi i ritagli di giornale dei posti in cui ti piacerebbe andare.

5. Vai fiera dei timbri sul tuo passaporto. Quasi fossero tante piccole medaglie. Quando è ora di rifare il passaporto, in effetti, ti dispiace un po’ quella tabula rasa di pagine senza timbri, ma poi ti riprendi e pensi: non vedo l’ora di riempirlo tutto con nuovi timbri.

Timbri, timbri e ancora timbri  - by  J. Aaron Farr
Timbri, timbri e ancora timbri – by J. Aaron Farr

6. Sei una maga nel fare le valigie. Sapresti fare le valigie per un viaggio di un mese in cinque minuti netti. Sai per esperienza quello che ti serve portare via con te; perfezioni l’arte di far stare tutta la tua vita in uno zaino, o in una valigia.

7. Non disfi mai del tutto le valigie perché sei sempre pronta per il prossimo viaggio. Anche perché ti piace vederle lì vicino a te, già pronte per l’occorrenza. Per me questo è uno dei segnali più inequivocabili della Travelholic DOC.

8. Ami l’idea di lasciare la tua comfort zone, la routine quotidiana e di abbracciare l’avventura. L’ignoto ti elettrizza. Non vedi l’ora di vivere nuove avventure e incontrare persone nuove.

With a backpack - by Steven Lewis
With a backpack – by Steven Lewis

9. Hai acquisito la capacità di addormentarti praticamente ovunque, cullata dal rollio di un aereo, di un treno o di una nave. Porti sempre con te un set composto da mascherina, calze e copertina.

10. Spesso pensi a uno dei tuoi viaggi e ti metti a ridere all’improvviso, smodatamente, anche da sola. Una risata di pura e semplice felicità, pensando a un viaggio passato, oppure, per l’eccitazione che sale prima di un viaggio imminente.

Fly High - by DeeAshley
Fly High – by DeeAshley

11. Hai una citazione di viaggio preferita. Anzi, ne hai a dozzine!

12. Ti ritrovi a dire: “Oggi ho voglia di Grecia” – o altra destinazione a scelta – come qualcun altro direbbe “oggi ho voglia di gelato al caffè”. Sai quello che ogni posto rappresenta per te, e associ ad ogni luogo una sensazione, un particolare ricordo, un colore. Riguardi con piacere le foto di viaggio, anche se a volte ti sale una punta di malinconia. Le destinazioni a cui ripensi cambiano sempre, ma qualcuna ritorna con impressionante regolarità.

La sorgente delle fate in VIetnam - foto di Elisa Chisana Hoshi
La sorgente delle fate in VIetnam – foto di Elisa Chisana Hoshi

13. Sei sempre curiosa di assaggiare nuovi sapori e ti mancano da morire le cucine di altri paesi.
Perché non c’è niente da fare: i sapori local, gustati direttamente sul luogo, sono davvero tutta un’altra cosa.

14. L’idea di un viaggio imminente ti fa stare meglio di qualsiasi altra cosa. Niente ti elettrizza come l’idea di un viaggio. Nulla ti rende più felice che intraprendere una nuova avventura: anche se sei una viaggiatrice navigata, vivi con inebriante nervosismo ed eccitazione crescente il momento di prenotare un volo in un paese in cui non sei mai stata. L’idea di volare non ti lascia indifferente.

15. Ti perdi a navigare tra i blog di viaggio. I blog ti offrono sempre nuovi spunti e punti di vista per i tuoi viaggi futuri, e ogni tanto ti fanno innamorare di luoghi a cui non avresti mai pensato prima.

16. Leggi guide di viaggio con lo stesso entusiasmo con cui leggeresti un romanzo. Forse di più.

Travel Guides - Jaskirat Singh Bawa
Travel Guides – Jaskirat Singh Bawa

17. Hai banconote di diversi paesi che girano per casa e sei velocissima nel fare i calcoli per convertire gli euro in altre valute. Non ti serve più la calcolatrice! Ogni tanto, senza nemmeno volerlo, ti ritrovi a fare le equivalenze: una serata al cinema equivarrebbe a un giorno in ostello a Bali, per esempio.

18. Hai un tatuaggio a tema “viaggio”. E a dire il vero, stai già pensando al prossimo.

19. Hai sempre con te il passaporto, o sai esattamente dove trovarlo nel caso in cui ti servisse. Quando si parte?

World Map Tattoo - by Denise Krebs
World Map Tattoo – by Denise Krebs

20. Conosci perfettamente il significato della parola WANDERLUST…e ti ci ritrovi in pieno! 🙂

di Elisa Chisana Hoshi