E’ morto il cane di Brindisi cosparso di benzina

E' morto Giako

Home > Animali > E’ morto il cane di Brindisi cosparso di benzina

Brindisi– Di lui non si era più parlato da circa dieci giorni, sapevamo che non era a rischio di vita e che gli inquirenti avevano materiale per lavorare e scovare i colpevoli. Lui è un meticcetto di sette anni affidato all’anziana nona da un giovane che è andato all’estero per lavoro. Mentre la donna dormiva e il cane era in balcone, alcuni esseri malvagi e cattivi

lo hanno cosparso di benzina e acceso. Non contenti, hanno impedito con un pannello, l’ingresso dalla porta finestra alla casa, così da tardare qualsiasi aiuto. Le urla del cane hanno attirato l’attenzione e, alle tre di notte, in quella palazzina si è scatenato l’inferno. Il veterinario chiamato è rimasto talmente scioccato da postare la foto e un commento sui social “Intorno alle ore tre vengo chiamato perché, alcuni sconosciuti, danno fuoco ad un cane ad un povero cane in una casa di proprietà di un’anziana che stava dormendo, la scena che mi sono trovato è da brivido, lo sventurato cane è vivo ma in questo stato!” La signora riferisce che alcuni vicini si lamentavano tanto del cane, erano tanto infastiditi da quella presenza, il nipote, appresa la notizia, ha fatto sapere che sarebbe rientrato e avrebbe portato via Giako con se, infine, si sapeva che il poverino, sofferente e mal concio, non era in pericolo di vita. Poche ore fa, in prossimità di un intervento per pulire le ustioni, il cuore di Giako ha smesso di battere, ha rinunciato a lottare, questo mondo non valeva la sua presenza, lo ha capito anche lui! Ha sofferto due settimane quasi, lasciando tutti in un silenzio assurdo. Il veterinario, dottor Pietro De Rocco lo stava curando per amore e non per denaro, un gesto che Giako avrà sicuramente apprezzato. Buon ponte Giako, speriamo che il tuo nuovo mondo sia fatto solo di cani, con gli umani è stato un fallimento! la storia del ritrovamento è questa

Un abbraccio a tutte le volontarie di Brindisi

solo sofferenza per tutti questi giorni

speriamo che i colpevoli un giorno possano capire il male fatto

e comprendere quanto grande è il loro amore per noi

Vi regaliamo un sorriso, guardate che meraviglia Princess che chiede panini davanti al Mc Donald’s, ormai è famosissima