sintomi del cane

4 sintomi del cane che devono allarmare ogni proprietario

Qui c'è tutto quello che devi sapere

Ci sono dei sintomi del cane che devono essere sempre ritenuti pericolosi. I proprietari non li devono mai sottovalutare e devono essere sempre preparati per capire quali sono le reali condizioni di salute di Fido. Con l’aiuto del veterinario possono così aiutare gli amati pelosetti a stare subito meglio in caso di malattia.

Cucciolo sta male
Fonte Pixabay

Quando si decide di adottare un cane, bisogna assumersi tutte le responsabilità che riguardano anche la sua salute. Dargli la giusta alimentazione, portarlo a spasso spesso, educarlo, programmare visite di routine dal veterinario e conoscere tutti i segnali di malattie fisiche ed emotive.

Per essere sicuri che Fido stia bene e le sue condizioni di salute siano quelle ottimali, bisogna essere consapevoli di quali sono i primi segnali di un malessere in corso, i sintomi più pericolosi e i comportamenti da tenere sempre d’occhio.

La medicina veterinaria ha fatto progressi incredibili. È bene però che medici e proprietari siano alleati per garantire la salute degli animali domestici.

Quali sono i 4 sintomi del cane da tenere sempre d’occhio

Ecco a cosa devi prestare attenzione.

  • Comportamenti insoliti, diversi dal solito. Tra i più comuni ricordiamo i cambi d’umore, l’aggressività, l’ansia, la paura, la sottomissione, la stanchezza o l’iperattività, la letargia, l’inappetenza, l’isolamento. In questi casi potrebbe soffrire di dolori, artrite, infestazioni intestinali, problemi cardiaci, ma anche cancro del cane.
  • Il cane beve molta acqua. La quantità ideale varia a seconda dell’età, della taglia, delle sue abitudini. Se ha più sete, prestate attenzione, perché potrebbe avere problemi renali, di diabete o il morbo di Cushing.
  • Il cane ansima troppo. Il meccanismo di autoregolazione termina è normale, ma se esagera forse può avere problemi di cuore, colpi di calore, infestazioni da filariosi, avvelenamento, morbo di Cushing, tumori polmonari, malattie respiratorie.
  • Cambiamenti nell’odore dell’alito, delle orecchie e della pelle. Potrebbe trattarsi di varie problematiche, ma è bene indagare.

Non sottovalutare mai questi sintomi!