8 cose che non bisogna fare al cane

Ci sono 8 cose che non bisogna fare al cane e non tutti i proprietari le conoscono, danneggiando la salute dei loro amici pelosi. Ecco quali sono.

Home > Animali > 8 cose che non bisogna fare al cane

Ci sono 8 cose che non bisogna fare al cane perché potrebbero danneggiare la sua salute ma molti proprietari non le conoscono Ecco perché abbiamo deciso di parlarvene. Alcune influenzano negativamente il suo comportamento, altre possono addirittura fargli male. Ecco, dunque, quali sono le 8 cose che non dovresti mai fare al tuo cane:

1. Non lavare i suoi denti

Questa è la prima delle 8 cose che non bisogna mai fare al cane. Secondo uno studio recente, 5 proprietari di cani su 6 non lavano i denti dell’animale. Sfortunatamente, il 65% dei cani che sperimentano qualsiasi tipo di malattia parodontale di solito non viene curato perché i loro proprietari trascurano i sintomi di questa malattia.

cose-che-non-bisogna-fare-al-cane

Uno dei principali motivi che spingono i proprietari a non lavare i denti dei loro animali è perché i cani non lo amano e ci vuole un sacco di tempo per farlo. Inoltre, alcuni proprietari di animali domestici ritengono che, dato che nutrono i loro cani con cibo per cani secco, non è necessario spazzolare i loro denti, il che è un mito che bisogna sfatare. Non lavare i denti di un cane può portare ad alcune gravi infiammazioni come la gengivite.

Si raccomanda a tutti i proprietari di cani di lavare i denti dell’animale almeno 3 volte alla settimana.

2. Tenerli fuori legati a catena

Un’altra cosa che non bisogna mai fare ai cani è incatenarli nel cortile. Lasciare i cani fuori per un breve periodo di tempo è salutare per loro, soprattutto quando vedete che si divertono a stare all’aria aperta. Ma tenerli giorno e notte fuori, specialmente legati con una catena è sbagliato. I cani sono animali naturalmente territoriali e quando vengono lasciati in uno spazio ristretto per lunghi periodi di tempo il loro comportamento territoriale istintivo diventa più accentuato, così quando qualcuno li avvicina diventano molto aggressivi.

catena

Inoltre, i cani incatenati si staccano dai loro proprietari perché sentono come se i loro proprietari non li amassero (il che è vero nel caso delle persone che li tengono a catena). Inizieranno quindi a cercare modi per fuggire e, una volta che lo faranno, non torneranno.

È importante far uscire spesso il cane fuori per brevi periodi di tempo e potete legarlo con una catena solo quando è assolutamente necessario per motivi di sicurezza e per brevissimi periodi di tempo.

3. Lasciarli chiusi dentro la macchina

Non importa quanto sia bello e fresco il tempo fuori, l’effetto serra può riscaldare un’automobile nel giro di pochi minuti e il minimo che potrebbe accadere al povero cane è un malore. Più a lungo aspettano in un’auto surriscaldata, peggiori sono le conseguenze per la loro salute, conseguenze che potrebbero essere potenzialmente letali.

macchina

Ciò accade perché i cani hanno ghiandole sudoripare limitate, che li inducono a sentire il calore molto più degli umani. In alcuni paesi è illegale lasciare un cane in macchina perché è una situazione pericolosa per la sua vita ed è considerato negligenza e crudeltà sugli animali.

Quindi, se hai bisogno di fermarti in un posto, porta sempre con te il tuo cane se i cani sono ammessi perché lasciare il tuo cane in auto non dovrebbe essere un’opzione. Se vedi un cane nella macchina di qualcuno, prova a localizzare il proprietario, prendi il numero di targa dell’auto e avvisa immediatamente le forze dell’ordine.

4. Non portarlo regolarmente dal veterinario

Anche se il tuo animale domestico sembra in buona salute e si comporta normalmente, dovresti fare una visita veterinaria almeno ogni 6 mesi. Ricorda che siamo tutti sani prima di ammalarci e questo vale per tutti gli esseri viventi. I veterinari possono rilevare i sintomi negli animali che noi non notiamo nemmeno.

veterinario

Alcuni proprietari di animali domestici trascurano la salute dei loro animali perché ritengono di poter diagnosticare i problemi di salute dei loro cani con una rapida ricerca su Google. Tuttavia, un veterinario è in grado di vedere i sintomi sottostanti di condizioni mediche o malattie non trattate prima che diventino pericolose per la vita.

Se noti che l’appetito del tuo cane è cambiato o che ha difficoltà a respirare o che le sue abitudini sono cambiate, è vitale portarlo dal veterinario.

5. Sovralimentarlo

Anche se adori l’aspetto del tuo cagnolino perché assomiglia ad un orsacchiotto paffuto, la sovralimentazione del cane può avere un serio impatto sulla sua salute a lungo termine e limitare la durata della sua vita. In alcuni paesi la sovralimentazione è considerato un reato paragonabile al maltrattamento di animali. È importante tenere sempre d’occhio il peso del cane e parlare sempre con un veterinario delle esigenze alimentari e della sua dieta. In questo modo il tuo animale domestico rimarrà in salute e potrai goderti la sua compagnia il più a lungo possibile.

mangiare

È importante stimare il numero di calorie che il tuo cane dovrebbe consumare in un giorno e il fabbisogno energetico di base del tuo cane. Dai al tuo animale alimenti sani e prendi in considerazione la quantità di esercizio che fa.

6. Colpirlo

Non importa cosa abbia fatto, colpire il tuo cane non è mai appropriato, costruttivo o nemmeno legale. Ciò farà sì che la povera creatura venga traumatizzata dall’esperienza e pietrificata da te.

punirlo

Se lo fai, il cane si allontanerà da te e sarà incapace di comunicare con te perché sarà troppo spaventato dal fatto che qualsiasi cosa stia facendo è sbagliata. Questo renderà qualsiasi tentativo di addestramento impossibile! Secondo la ricerca, i cani rispondono meglio al rinforzo positivo piuttosto che al rinforzo negativo.

Ricompensa sempre il loro comportamento corretto invece di colpirlo per le sue loro azioni sbagliate. Ecco come e quando dovete premiare il cane.

7. Metterlo nel kennel per punizione

Alcuni proprietari di cani vedono il kennel come una forma di punizione quando addestrano il loro cane. Ma come abbiamo detto sopra, questo è considerato un rinforzo negativo, a cui i cani non rispondono molto bene.

kennel

Nella mente del proprietario del cane, un kennel dovrebbe essere uno spazio comodo e sicuro per il cane. Nella mente del cane è uno spazio confinato deprimente che li farà vergognare di qualcosa, una punizione che non capiscono nemmeno e questo causerà loro ansia.

Invece di mettere un cane in un kennel come punizione, se è assolutamente necessario isolarlo, è meglio metterlo in una stanza per qualche minuto con i suoi giocattoli per aiutarlo a calmarsi.

8. Condividere il vostro cibo con lui

C’è una buona ragione per cui esistono alimenti specializzati per cani: per bilanciare tutti i nutrienti necessari di cui il tuo cane ha bisogno senza mettere a rischio la sua salute. Ciò che a te potrebbe sembrare un atto di gentilezza e d’amore quando ti guardano con i loro grandi occhi scintillanti, in attesa di prendere un boccone dal tuo piatto, può influire sul loro sistema digestivo e sulla loro salute a lungo termine. Per il bene del vostro animale domestico, attenetevi al cibo appositamente progettato per loro.

cibo

Gli alimenti come l’uva, l’uvetta e il lievito possono essere mortali per i cani. Ecco 9 cibi sorprendentemente pericolosi per i cani.

Hai mai fatto una di queste cose? Che consiglio daresti ad altri proprietari di cani? Fateci sapere nei commenti qui sotto.