Arezzo: l’amore e la fedeltà di un cane contro ogni cosa

+++ ULTIM'ORA+++ AREZZO: muore da solo in mezzo al nulla. Il suo cane veglia il suo corpo per tutta la notte

Home > Animali > Arezzo: l’amore e la fedeltà di un cane contro ogni cosa

Sapete cos’è la fedeltà? Non la semplice parola, ma il vero significato. Oggi vogliamo raccontarvi una storia, commovente, meravigliosa e che vi lascerà una lezione che probabilmente custodirete per il resto delle vostre vite! E’ accaduto a Loro Ciuffena, un nostro conosciuto comune italiano, in provincia di Arezzo.

Un uomo di circa sessantasette anni, nato a Lecce, ma residente in provincia di Firenze, precisamente a San Casciano in Val di Pesa, si era recato a Loro Ciuffena, in visita da alcuni parenti. Era uscito a fare una passeggiata con il suo amico a quattro zampe. Durante il tragitto, purtroppo, si è accasciato a terra, probabilmente vittima di un malore. I due si trovavano in una zona al momento deserta, nei boschi di Loro Ciuffena, quindi nessuno ha visto il sessantasettenne sentirsi male. In mancanza di soccorsi, l’uomo non ce l’ha fatta ed è morto. Il suo amico cane è rimasto lì, accanto al suo corpo, a proteggerlo per tutto il tempo. Non vedendolo rientrare a casa, la famiglia ha chiamato le forze dell’ordine, che hanno dato il via alle ricerche. L’uomo e il suo cane, sono stati trovati, grazie ad un drone, che ha trasferito le coordinate GPS agli agenti. Questi si sono recati immediatamente sul posto, insieme all’ambulanza. Purtroppo l’uomo era già morto e i soccorsi non hanno potuto far altro che constatare il suo decesso. La salma è stata portata via e adesso verrà fatto su di essa l’esame autoptico. Sono in corso anche le indagini, per capire l’avvenimento dei fatti.

Il suo cane è rimasto lì, tutta la notte. Dopo ore ed ore dall’incidente, non lo ha abbandonato, ma ha vegliato il suo corpo senza vita, proteggendolo dai pericoli che li circondavano.

Questa storia ci dimostra, ancora una volta, quanto sia grande la fedeltà dei nostri amici animali.

Loro non ci abbandonano mai, nemmeno dopo la morte.

Leggete anche: Antonio, l’uomo che tolse la vita alla sua cagnolina Chicca, è stato condannato