Sofie morta per la palma da sago

L’avvertimento di un proprietario dopo la morte della cagnolina Sofie

Dopo la morte della cagnolina, il proprietario decide di diffondere un appello: "Sofie è morta per colpa mia"

Quello di oggi è l’avvertimento di un proprietario, dopo la morte ella sua cagnolina Sofie. Lo scopo dell’uomo è quello di informare quante più famiglie possibili, su un pericolo di cui lui non era a conoscenza. Un giorno, ha lasciato la sua amica pelosa nel cortile, non immaginando che ci fosse una pianta tossica per gli amici a quattro zampe.

Sofie morta per la palma da sago
Fonte: Sofie’s Sago Palm Project/Go Fund Me

Mi chiamo Dave Scheuermann e oggi voglio rivolgermi al mondo del web, perché dopo la morte della mia cagnolina, ho una sola missione. Impedire che accada di nuovo o che un altro proprietario si ritrovi a passare quello che ho dovuto affrontare io.

Dave ha raccontato che quel giorno, ha lasciato i suoi cani nel giardino, Sofie, Cookie e Blue.

Quando siamo rientrati in casa, ho notato che Sofie stava male. Non era come sempre. Ho visto che respirava male e poi ha vomitato. Nel panico, l’ho subito caricata in macchina e sono corso dal suo veterinario.

Sofie, morta a causa della palma da sago

Sofie morta per la palma da sago
Credit: @ChrisWaits via Flickr

Dopo la visita, il medico ha informato l’uomo che la cagnolina aveva dei problemi gastrointestinali. È rimasta ricoverata nella clinica per giorni, fino a che il veterinario non ha capito quale fosse la reale causa della situazione di Sofie.

Ha mostrato a Dave la foto di una pianta e poi gli ha domandato se l’avesse in casa. In quel preciso momento, hanno scoperto che la cagnolina si era avvelenata.

Purtroppo, nonostante ogni cura possibile, non ha mai mostrato miglioramenti ed è morta pochi giorni dopo.

Sofie morta per la palma da sago
Fonte: Sofie’s Sago Palm Project/Go Fund Me

Oggi Dave vuole informare tutti i proprietari di un cane sul pericolo della palma da sago (Metroxylon sagu).

Dopo aver fatto ogni tipo di ricerca, ho scoperto che ogni parte di questa pianta, è nociva per i cani. Non ne avevo idea. La parte più tossica, sono i semi. Questa pianta contiene la cicasina, che causa insufficienza epatica negli amici a quattro zampe.

Credit: Aprende Botánica y Zoología – YouTube

L’uomo ha poi voluto diffondere, nel suo appello, tutti i sintomi dell’avvelenamento: vomito, diarrea, letargia, inappetenza, accumulo anormale di liquido nell’addome, ittero e feci catramose.

Io stesso, in passato, quando ho deciso di abbellire la mia casa, ho scelto quelle piante e ora non me lo perdonerò mai. Nessuno te lo dice, nessun veterinario. Ed è per questo che vi chiedo di condividere la mia storia, affinché non succeda mai più!

Telecamera nascosta mostra come il veterinario si occupa dei cani

Cane in spiaggia, la sua reazione è epica

Proprietari di animali: cane fuori nel coprifuoco, cosa dice la legge?

Problemi di scarafaggi, formiche e altri insetti? Ecco una soluzione naturale

Un amico che tutti noi dovremo accogliere nelle nostre case

Smoke, il cane afgano che ha cambiato il destino di Donny

Dou Dou, il cane che cammina 26 giorni per tornare a casa