Cane nel letto

Cane nel letto a sua insaputa dopo essersi svegliata con i postumi della sbornia

Una storia davvero incredibile

C’è chi dopo una notte brava si ritrova una persona sconosciuta accanto sotto le coperte, la classica avventura di una notte e via. E chi, invece, trova un cucciolo ce non conosce. Una ragazza si sveglia con i postumi della sbornia della sera prima e trova un cane nel letto a sua insaputa. Come ricostruire quello che è successo?

Cane nel letto

Mia Flynn ha 28 anni. Il 17 maggio si è svegliata improvvisamente al mattino e si è ritrovata non solo con i postumi della sbornia. Ma anche con un husky siberiano accanto a se nel letto. E non aveva un cane. Non sapeva da dove fosse saltato fuori.

Quando si è ubriachi si fanno cose davvero molto strane, che poi non si raccontano. Ma Mia ha deciso di rendere pubblica la sua “avventura di una notte”, perché è semplicemente incredibile quello che le è capitato. E doveva raccontarlo a tutti quanti.

Mia Flynn ricorda che la sera prima era andata da un’amica per aiutarla con bricolage e pittura. Avevano deciso di bere qualcosa e alla fine si sono scolate tre bottiglie di vino in due.

La ragazza poi è tornata a casa sua ed è andata a letto. Ma quando ha aperto gli occhi ha trovato un enorme cane sdraiato accanto a lei. Puoi immaginare la sua paura?

Sono rimasta un po’ scioccata quando mi sono svegliata… con i postumi di una sbornia e c’era un cane che mi guardava.

Mia Flynn e l'husky

Come ci è finito quel cane nel suo letto?

La giovane donna all’inizio era paralizzata, non osava muoversi. Ma il cagnolone era buono e docile. La donna ha preso il telefono e ha controllato il suo Snapchat, scoprendo immagini di Toby, il nome che gli ha dato. Così ha capito come era successo, perché da ubriaca aveva registrato tutto.

L’husky ha iniziato a seguirlo per strada e lei lo ha portato in casa, dicendolo anche alla mamma. Toby aveva un numero sul guinzaglio. Non ricevendo risposta ha messo un appello su Facebook. E in poco tempo ha trovato il proprietario che disperatamente lo stava cercando.

Era grato che fosse a fare un pigiama party a casa mia.