Cani abbandoni in autostrada bufala

Cani abbandonati in autostrada, la notizia dura a morire

Diffidate dai messaggi che corrono sul web come catene

Cosa fare se si notano dei cani abbandonati in autostrada? La bufala che invita a seguire una determinata procedura si ripresenta ciclicamente ogni anno quando arriva l’estate e purtroppo il fenomeno degli abbandoni di animali si fa più intenso e preoccupante. Ecco perché non dovremmo più credere a queste catene che si diffondono online.

Cani abbandoni in autostrada bufala

Sui social ogni giorno ci imbattiamo in fake news e in bufale dure a morire. Come ad esempio quella che molti utenti in buona fede stanno condividendo sperando così di poter davvero aiutare i cani abbandonati in estate, spiegando quello che bisogna fare.

Queste è solo l’ennesima bufala che corre sui social e che nessuno riesce a fermare. Ogni anno viene spiegato che non è vero quello che è riportato nel messaggio che invita a comportarsi in una certa maniera se si trova un cane abbandonato. Eppure ogni anno tutti lo ri-condividono.

Se in autostrada notate un cane abbandonato non dovete fare altro che inviare un sms specificando località, ora di avvistamento, razza (se possibile) e direzione di marcia al 3341051030.
1000 volontari sono pronti ad intervenire in tutta Italia fino al 4 settembre non è difficile…
Esiste inoltre anche un altro numero attivo 24 h su 24 dal 1 luglio al 31 agosto ed è il 800137079. UN COPIA INCOLLA È DOVEROSO.
GRAZIE A CHI LO FARÀ

Questo è il testo che circola con emoji che invogliano alla condivisione pensando di fare una cosa buona. Ma già il fatto che bisogna copia-incollare e non condividere non potendo così risalire alla fonte originale del messaggio dovrebbe farti dubitare.

Randagi per strada
Fonte foto Pixabay

Cani abbandonati in autostrada, la bufala da non condividere più

La bufala riporta infatti un numero verde vecchio di 10 anni, lanciato per una campagna anti-abbandoni lanciata dall’Enpa patrocinata dal Ministero della Salute durata un paio di mesi e terminata nel 2013, senza essere più riproposta.

Anche l’altro numero non è più attivo e apparteneva all’iniziativa “Operazione Io l’ho Visto”. Ma il numero è stato disattivata nel 2011. Se vedi un cane randagio, chiama il Servizio veterinario pubblico del canile sanitario competente per la zona in cui è stato avvistato oppure la Polizia Locale o anche il numero di emergenza 112.