Come capire se il cane ha le pulci: i passi da seguire

Si gratta furiosamente, senza fermarsi mai? È un indizio ma non una certezza: scopriamo insieme come capire se il cane ha le pulci

Home > Animali > Come capire se il cane ha le pulci: i passi da seguire

Fido ultimamente si gratta un po’ troppo e tu stai iniziando a preoccuparti? Calma e sangue freddo, oggi ti spiegheremo come capire se il cane ha le pulci, insegnandoti qualche trucchetto.

Se dovessero essere proprio quegli odiosissimi parassiti a causare il prurito al tuo cane, non temere: ti spieghiamo anche come liberartene.

Dov’è stato il tuo cane? Cerchiamo di capirlo

Parti da un presupposto: se il tuo cane ha percorso soltanto il tratto che porta dal salotto alla cucina è davvero molto difficile (anche se non impossibile) che abbia addosso questi o altri parassiti. Questo vale anche se indossa un valido antipulci anche d’inverno: le possibilità di prendere le pulci sono davvero ridotte all’osso.

Molto più motivati sono i dubbi in altri casi: il tuo cane potrebbe aver preso le pulci perché messo la fialetta o il collare antipulci più di un mese fa, o anche solo giocando con altri animali, correndo all’aperto o avvicinandosi a colonie di gatti randagi che ne sono spesso portatori.

Una trappola fai da te che funziona (quasi) sempre

Vuoi capire se il tuo cane ha le pulci e se stanno girando per casa? Prova con una trappola fai da te. Prendi un piccolo piatto di acqua saponata e mettilo sul pavimento.

Dopodiché colloca una candela in centro e accendila: se il tuo cane ha davvero le pulci quelle che stanno saltando in giro per casa andranno verso la luce e cadranno nella ciotola, e tu le troverai a galleggiare in brevissimo tempo.

Come capire se il cane ha le pulci? Con i sintomi

Se il tuo cane si da una grattatina ogni tanto dovresti stare tranquilla: anche loro avvertono il prurito. La situazione è diversa se si presentano alcuni sintomi che in genere sono proprio legati all’infestazione da pulci:

  • Il cane si gratta in maniera violenta e quasi continua
  • Il continuo grattarsi gli sta provocando lesioni
  • Nei punti dove si gratta sta perdendo anche il pelo
  • Il cane arriva a mordersi furiosamente pur di grattarsi

Se uno di questi sintomi si presenta, allora bisogna dare un’occhiata al pelo, come spiegheremo nel prossimo punto.

Ispezionare il pelo e guardare la pelle del cane

Fortunatamente le pulci non sono poi così piccole e facendo un’ispezione del pelo ci si può subito accorgere della loro presenza. Per ispezionare il pelo basta aprirlo per rivelare la pelle: se ha le pulci le vedrai correre per nascondersi, piccole, nere e molto rapide.

Ci sono dei punti specifici dove si nascondono le pulci: le troverai vicino all’attaccatura delle orecchie e sulla groppa del vostro cane, oltre che vicine alla coda. Se non le vedi muoversi controlla che non ci siano le loro feci: sono dei piccoli granelli neri che somigliano al pepe.

Se il tuo cane si è grattato fino a farsi male portalo da un veterinario: potrebbe essere addirittura allergico al morso della pulce e avere bisogno di alcune medicine specifiche.

Eliminare pulci e parassiti: usa sempre gli strumenti giusti

Ok, il tuo cane è “infestato”. Come si procede? Se ha il pelo lungo usa un pettine per le pulci, che oltre a districare il suo manto ucciderà questi parassiti così fastidioso. Ci sono poi dei rimedi naturali contro le pulci che sono davvero ottimi e risolvono il problema.

Per riuscire a eliminare le pulci ci sono anche gli appositi shampoo antiparassitari, che vanno applicati a pelo umido e frizionati bene, in modo tale da coprire manto e pelle.

Il bagno antipulci deve essere caldo e mentre glielo fai devi usare dei guanti usa e getta. Se ci sono piccole chiazze di sangue nell’acqua potrebbero essere le feci delle pulci che si staccano dal cane e si disintegrano, quindi non allarmarti.

Alla fine del bagno potrebbe essere necessario usare uno spray o una polvere speciale, ma attenta: per questi prodotti è sempre meglio sentire il parere del veterinario e non fare mai di testa propria.