Gattina abbandonata

Gattina abbandonata per essere soppressa implora di essere salvata

Chi può aiutare la micina bisognosa di aiuto?

Un proprietario senza cuore aveva condannato a morte la sua micia, una piccola palla pelle e ossa, con un po’ di pelliccia intorno, mandandola nel braccio della morte. La gattina abbandonata per essere soppressa nello studio del veterinario fa di tutto per cambiare il suo destino e implora di essere salvata.

Lulu la micia lasciata sola

Per fortuna questa è una storia a lieto fine, ma poteva finire male per questa povera gattina condannata a un crudele destino. Tutti i suoi fratelli sono morti alla nascita. Lei è nata a Brisbane, in Australia, magrissima e il suo proprietario ha pensato di disfarsi di lei.

Il felino è stato lasciato, infatti, dal suo proprietario in uno studio veterinario. Non ne voleva più sapere niente di lei e ha chiesto ai medici di metterla a dormire per sempre. La gattina era debole, nervosa, agitata ed è comprensibile. Ma non ha mai smesso di sperare che il suo destino potesse cambiare.

La gatta pesava solo 300 grammi. Ed era coperta di pulci. Soffriva anche di una deformazione delle ossa. La sua salute era delicata e instabile e per questo il proprietario ha pensato di sopprimerla. Per fortuna il veterinario non era della stessa idea.

Un’infermiera ha iniziato a prendersi cura di lei e poi è intervenuta anche un’organizzazione di soccorso locale, Best Friends Felines. Appena venuti a conoscenza del caso, i veterinari sono andati in suo soccorso. E l’hanno chiamata Lulu.

La micia dal veterinario

Gattina abbandonata per essere soppressa rinasce con cure e tanto amore

Le condizioni di Lulu erano critiche, ma i volontari hanno fatto tutto il possibile, perché lei era una combattente, dalla personalità forte, sicura ed estroversa.

Gattina abbandonata per essere soppressa

Grazie alle cure dei veterinari e alle cure dei volontari, alla fine Lulu ha vinto la sua battaglia per la vita. La sua trasformazione ha lasciato tutti senza parole. La strada è ancora lunga, ma ha già trovato una casa per sempre: la sua nuova famiglia l’ha chiamata Ciri!