gatto persiano cieco

Gatto persiano cieco perché cresciuto in una gabbia sporca: il suo lieto fine arriva

Come sta il gatto persiano cieco?

Questa è la triste storia di un povero gatto persiano cieco. Pare che le sue delicate condizioni di salute siano dovute al fatto che lo abbiano sempre tenuto in una gabbia sporca. È cresciuto in uno spazio non idoneo, non salubre e non sicuro per lui. Ma per fortuna il suo lieto fine è presto arrivato: ora la sua vita è cambiata.

Moet

Moet è un gatto persiano di colore bianco, che è sopravvissuto in questi primi mesi della sua vita in condizioni terribili. Nessuno sa come faccia a essere ancora in vita: è cieco a causa di una malattia infettiva che nessuno ha curato, perché praticamente viveva abbandonato a se stesso.

Oggi Moet è diventato l’ambasciatore dei gatti randagi. Cresciuto in un canile illegale dove nessuno si prendeva cura di lui, perché pensavano solo a ottenere profitti, il gatto persino vive a Muscat, che è la città capitale dell’Oman.

Il gatto Moet è stato poi trasferito in un negozio di animali. Le sue condizioni di vita erano ancora pessime. Viveva in una piccola gabbia dove tutto era sporco. E ancora una volta nessuno si prendeva cura di lui. Per un gattino giovanissimo come lui era u n incubo.

Moet non aveva mai accesso ad acqua e cibo in sufficienza per crescere. E ben presto si ammalò di influenza felina. I soccorritori di Omani Paws lo hanno portato in salvo, garantendogli subito le cure veterinarie necessarie. Le sue condizioni erano gravissime.

soccorritori di Omani Paws

Gatto persiano cieco viene salvato dai soccorritori

Purtroppo nonostante l’intervento dei veterinari, il danno agli occhi era irreversibile. Per salvarlo li hanno dovuti rimuovere: avrebbe continuato a vivere senza vista, ma con l’amore di una famiglia per sempre, che ben presto è arrivata.

gatto persiano cieco

Poche settimane dopo l’intervento, Moet ha incontrato la sua mamma adottiva e ora vive con altri due gattini, che sono diventati suoi fratelli.