Il cuore gentile di Katia

Katia ed il suo gesto meraviglioso per gli animali colpiti dalla tragedia di Brumadinho

Home > Animali > Il cuore gentile di Katia

Di disastri naturali, ne sentiamo parlare spesso e siamo anche ben consapevoli dei danni che riescono a creare per gli animali e per gli esseri umani. Oggi, però, abbiamo deciso di parlarvi del cuore gentile, di una dottoressa chiamata Katia Chubaci, che è conosciuta in tutto il mondo.

il-cuore-gentile-di-Katia

Tutti noi conosciamo la tragedia che ha colpito Brumandinho e dei disagi che ci sono ora in quella zona. Infatti, parlarne per noi non è affatto semplice, poiché siamo consapevoli che molta gente, ha perso case o parenti molto cari. Katia però, a differenza di altre persone, ha deciso di cercare di aiutare la popolazione  del posto, ma anche gli animali. Proprio per questo motivo, lei stessa è partita per cercare di fare la sua parte, ma insieme a lei, ha deciso di portare un carico di farmaci, utili per aiutare quelli in pericolo di vita. La compagnia aerea con cui ha viaggiato, nel momento in cui ha sentito dove erano dirette tutte quelle medicine, ha deciso anche di non far pagare il trasporto alla donna. Tutti sono rimasti davvero sorpresi da questa storia. Non sentiamo parlare spesso di persone con un cuore così gentile. Ognuno di noi dovrebbe fare la sua parte, per questi posti colpiti dalla tragedia. I mondo, sarebbe sicuramente un posto migliore. Katia, è un esempio da seguire, ma come lei ci sono anche altri volontari, disposti ad andare in queste città per aiutare animali in difficoltà.

il-cuore-gentile-di-Katia 1

Il lavoro di questi ragazzi, è meraviglioso e cercano sempre di fare il possibile, per chi è meno fortunato.

il-cuore-gentile-di-Katia 2

Storie del genere, per noi, sono bellissime da raccontare, poiché ci dimostrano che nel mondo non c’è solo crudeltà.

il-cuore-gentile-di-Katia 3

Rendiamo omaggio a questi volontari ed al loro cuore gentile.

Katia-ed-il-suo-gesto-per-la-tragedia-di-Brumadinho

Condividete!

Se vi è piaciuto questo articolo, potete leggere anche: Il meraviglioso lavoro di Luisa Mell