Il meraviglioso lavoro di Luisa Mell

Luisa Mell ed il suo amore per gli animali

Home > Animali > Il meraviglioso lavoro di Luisa Mell

Quando sentiamo parlare di quello che i disastri naturali, riescono a creare, per noi è terribile. Ci sono persone, che all’improvviso di ritrovano senza nulla e soprattutto, può anche capitare che qualcuno perda la vita e questo è orribile. Proprio per questo, oggi abbiamo deciso di parlarvi di Luisa Mell.

il-lavoro-di-Luisa-Mell

Questa ragazza, è sempre stata un’amante degli animali. Infatti, nella sua vita ha deciso di fare il possibile, per cercare di aiutare quelli più bisognosi. Quelli che si trovano in situazioni difficili o i randagi. Proprio per questo motivo, Luisa, quando ha sentito del disastro che è capitato a Brumandinho, ha deciso di andare e fare qualcosa per salvare i cuccioli in pericolo. La città, è stata colpita da una vera e propria tragedia. Si è rotta la diga del fiume Mina Fagioli e tutto è stato inondato dall’acqua, ma soprattutto dal fango. Potete immaginare il disastro che ha creato. Infatti, per questo, la donna ha annunciato sul suo profilo Facebook, che stava andando in quel posto, per cercare di salvare quanti più animali possibili. Appena arrivata, Luisa si è messa subito a lavoro ed ha salvato cani, mucche ed altri piccoli, bloccati nel fango. Sapere che nel mondo, c’è gente con un cuore così gentile, per noi è incredibile. Questo perché queste persone, riescono a fare dei lavori meravigliosi, lasciandosi dietro tutto quello che fanno nella loro vita, per salvare gli animali in pericolo. Ecco il video della ragazza di seguito:

Questa donna, merita di avere dei riconoscimenti, infatti proprio per questo, abbiamo deciso di parlarvene.

il-lavoro-di-Luisa-Mell 1

Tutti devono sapere il lavoro bellissimo, che i volontari e le associazioni, fanno ogni giorno.

il-lavoro-di-Luisa-Mell 2

Aiutateci a rendere omaggio a Luisa, facendo conoscere questa storia a tutti i vostri amici.

il-lavoro-di-Luisa-Mell 3

Condividete!

Se vi è piaciuto questo articolo, potete leggere anche: I cani liberati nel canile clandestino