Il destino dei levrieri in spagna

Un olocausto senza fine, che coinvolge migliaia di levrieri ogni anno

Home > Animali > Il destino dei levrieri in spagna

Tutti siamo consapevoli che i levrieri sono dei cani comunemente usati nella caccia. Sapevate che in Spagna, ogni anno, migliaia di levrieri vengono abbandonati, al termine della stagione di caccia, dai cacciatori, in modo orribile e sofferente. Perché lo fanno? Per non continuare a pagare il loro mantenimento nella bassa stagione. Ma non solo…

Questi cani ” da scartare “, vengono gettati nei pozzi, dove muoiono di fame. Pensate che negli anni, sono stati trovati levrieri anche legati ai binari o legati nel bel mezzo del nulla e lasciati senza cibo. Vengono lapidati e impiccati, affogati e bruciati, un olocausto senza fine. Un altro motivo per cui questi poveri amici a quattro zampe, vengono crudelmente abbandonati, è perché si ammalano e si invecchiano, diventando inutili per lo scopo. Un cane da caccia inefficiente, è una vergogna per il cacciatore. Abbandonarli è quindi, diventata una tradizione tra questi uomini, anche se di umano non hanno proprio nulla! Le associazioni animaliste spagnole, ma anche quelle del resto del mondo, stanno cercando di mettere fine a queste sfrenate barbarie, ma purtroppo ancora non sono riuscite ad ottenere nulla, nel campo legale. Molti vengono salvati e curati, anche se far superare loro lo shock non è sempre facile, ma la maggior parte, purtroppo, viene trovata senza vita. Un cane da caccia solitamente non conosce l’amore e non fa una vita facile, non ha la vita che un cane meriterebbe e quando la sua “carriera” giunge ad una fine e può essere libero, deve morire in un modo brutale? Non è giusto!

La cosa che più fa rabbia, è che le autorità spagnole sono a conoscenza di tutto questo, ma finora non hanno mai preso nessun provvedimento per mettere fine alle torture.

Il galgos è tra quelli più sfruttati, perché in questo paese, sono considerati dei cani da lavoro e sono esclusi dalle normative in materia di crudeltà di cui, invece, godono gli animali domestici. Semplici oggetti utilizzabili per un determinato scopo e poi buttati via quando non servono più.

Sapete come questi mostri testano quanto un levriero sia veloce? Lo attaccano ad una macchina oppure ad una moto! Questa pratica è legale, almeno che non si causi la morte dell’animale!

Le associazioni che lottano per queste povere vittime, hanno anche raccolto più di 50.000 firme, per mettere fine a queste torture, ma ci sono troppi interessi economici che vanno a proteggere i cacciatori. Per fortuna, però, non hanno intenzione di mollare:

In quest’altro video emozionante, alcuni levrieri sono stati portati nel nostro paese e fatti adottare. Preparatevi a commuovervi:

Leggete anche: Uno dei peggiori casi mai visti prima. Cacciatore accusato di maltrattamento di cinquantacinque cani